La Fiera del Tartufo di Alba 2011

ALIMENTARE: AL VIA LA FIERA DEL TARTUFO BIANCO DI ALBA
Torna protagonista nelle incantevoli strade di Alba il prezioso Tuber magnatum Pico con l’ 81ª edizione della Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba.
Inoltre, per celebrare la visita ufficiale del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella provincia di Cuneo, sabato 8 ottobre a Dogliani verra’ consegnato al Capo dello Stato un “tartufo d’onore”. “Faremo omaggio – dichiara il Sindaco di Alba Maurizio Marello – del prodotto simbolo della nostra terra all’uomo che piu’ di ogni altro e’ oggi il simbolo del sentire e delle speranze di tutti gli italiani”.
La rinomata kermesse dedicata al tartufo bianco quest’anno si rinnova in chiave gourmet e riserva ancora piu’ attenzione agli appassionati di enogastronomia. Tema centrale della manifestazione sara’ infatti l’abbinamento tra il tartufo bianco d’Alba e la pasta. Se e’ vero che oggi esiste gia’ una maniera tradizionale per accostare il tartufo bianco alla pasta all’uovo (basta pensare ai celebri “tajarin con il tartufo”), la nuova sfida, raccolta dagli organizzatori della Fiera, sara’ quella di esplorare le immense potenzialita’ dell’abbinamento fra il tartufo bianco d’Alba e    la pasta secca, quella che gli italiani mangiano tutti i giorni. La Fiera Internazionale del tartufo bianco di Alba si concludera’ il 13 Novembre con l’Asta Mondiale del tartufo. Il Castello di Grinzane Cavour si colleghera’ via satellite con Hong Kong dove una platea di “generosi gourmet” si contendera’ preziosi esemplari del tartufo bianco di Alba?     Una vera e propria scommessa culinaria che coinvolgera’, attraverso numerosi eventi sul territorio, celebri ristoratori locali, food blogger, istituzioni e soprattutto il grande pubblico di foodies italiani presente ad Alba.    Presso lo spazio “specialita’ alimentari” di Piazza Duomo, tutti gli amanti del buon cibo potranno vivere un’ emozionante esperienza di gusto con ” le mezze maniche Agnesi al sugo di tartufo nero, ragu’ crudo di fassona, tartufo bianco d’Alba e acciuga”, inedita ricetta a base di pasta secca e tartufo che dara’ il via alle sperimentazioni culinarie su questo nuovo abbinamento.
Lo hanno seguito in questo divertente esperimento gastronomico lo chef Osvaldo Martini del Ristorante Braccio Forte di Oneglia, Pier Bussetti, chef dell’omonimo locale al Castello Govone e Masayuki Kondo, chef della Locanda del Pilone: tutti e tre hanno dato il loro il loro contributo creativo ideando altrettante ricette ispirate al tema di questa edizione.

da agi.it

Leave a Reply