La Brambilla “Turisti a quattro zampe”

di | Giugno 11, 2011

TURISMO, ANIMALI: BRAMBILLA PRESENTA CAMPAGNA CONTRO ABBANDONO DEGLI ANIMALI IN ESTATE

Torna come ogni anno, in prossimità dell’estate, la campagna istituzionale “Turisti a quattro zampe”, ideata e voluta dal ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, per incentivare turisti italiani e stranieri con animali al seguito a trascorrere le proprie vacanze in Italia e valorizzare le strutture attrezzate per la loro accoglienza. E tornano gli spot per contrastare il deplorevole fenomeno dell’abbandono di animali.

Questa mattina, a Milano, il ministro Brambilla ha presentato le novità della campagna, gli spot che saranno trasmessi sulle reti Rai e la nuova versione del sito turistia4zampe.it, con gli indirizzi di migliaia di esercizi, divisi per categoria, che accolgono turisti con animali al seguito: hotel, ristoranti, campeggi, agriturismo, spiagge, villaggi turistici, e così via

Nell’ultimo anno di attività il sito ha avuto centinaia di migliaia di visitatori da 122 paesi, una parte dei quali hanno avuto accesso con un dispositivo mobile, le pagine visitate sono state 1 milione 270 mila con un tempo medio di permanenza di sei minuti. La maggior parte degli accessi proviene, nell’ordine, dall’Italia, dalla Germania, dalla Svizzera, dalla Francia e dagli Stati Uniti.

Il ministro Brambilla ha inoltre consegnato un premio speciale alle strutture più “animal friendly” d’Italia. Sono state scelte, sulla base di segnalazioni, quelle che offrono agli animali e ai loro padroni il maggior numero di servizi, con la massima qualità.

“Con questa iniziativa – sottolinea il ministro Brambilla – si è voluto sostenere le nostre imprese che sono in grado di garantire servizi di accoglienza dedicati ed agevolare i turisti, italiani e stranieri, che hanno bisogno di organizzare le proprie vacanze – una famiglia italiana su tre possiede un animale da compagnia e più o meno le stesse percentuali si ritrovano anche negli altri paesi – e conseguentemente aumentare le performance della nostra offerta turistica”.

“Semplificare e rendere più facile la vita dei cittadini é un dovere per chi governa, ma – aggiunge – le esigenze dei milioni di amanti degli animali, che vogliono vedere rispettati i loro diritti, sono state incredibilmente ignorate per troppo tempo. Anche per questa ragione, con la consapevolezza di essere il primo ministro della repubblica a mettere il tema nella propria agenda di governo, ho voluto farmi interprete delle loro aspettative, in quella che considero una vera e propria battaglia di civiltà”.

“Non dimentichiamo – conclude Brambilla –  che garantire  e migliorare l’accoglienza dei turisti con animali al seguito aiuta anche a combattere l’orribile e crudele pratica dell’abbandono, che coinvolge ancora migliaia di poveri animali ogni anno”.

da IRISPRESS.IT

Rispondi