“Joanne” : il ristorante di Lady GaGa

Tutti a cena da Lady Gaga

E adesso chiamatela Lady Pasta. La diva più scandalosa del mondo ha realizzato il suo sogno: un ristorante. Anzi, una vera e propria “trattoria”, come recita – rigorosamente in italiano – la definizione del suo nuovissimo “Joanne”, il locale che aprirà i battenti per Natale. Non poteva farsi – e fare ai suoi genitori – regalo migliore la cantate che in pubblico continua a dare, si fa per dire, oltraggio e in privato continua invece a comportarsi come “una brava ragazza italiana” (così parlò lei stessa) cresciuta con la tradizione del sugo con le polpette alla domenica.

“Joanne” nasce ora sulle ceneri di “Vince & Eddie’s”, storico e caldo ritrovo (letteramente: con tanto di caminetto) dell’Upper West Side e a pochi passi dalla casa newyorchese in cui Stefani Joanne Angelina Germanotta è nata e cresciuta. Un posticino tranquillo, per niente divoso, sulla 68esima strada all’angolo con Columbus, che la bibbia dei ristoranti Zagat aveva giustamente definito una “gemma di quartiere”: fino all’ingloriosa chiusura per mancato rispetto delle norme igieniche e dei diritti dei lavoratori.

Non sorprende dunque che i Germanotta ci abbiano messo un anno dall’acqusito alla ristrutturazione del locale. Cambiandone non solo il nome ma tutto: dalla cucina agli impianti. Al posto del vecchio ristorantino dall’insegna verde, con un menu che strizzava l’occhio alla tradizione francese, ecco quindi la “trattoria” dall’insegna rossa e dagli interni bianchi: quasi a sottolineare il candore ritrovato.

A gestire l’operazione sarà papà Joe, che già maneggia il 50 per cento di tutti gli affari di Lady Gaga. La diva più provocante che c’è anche in questo, infatti, si conferma ipertradizionalista: in un mondo come quello dello show business dove star e starlette si affidano a prezzolatissimi professionisti lei preferisce tenere tutto in famiglia. Mistero è ancora sullo chef che dovrebbe prendere possesso dei fornelli.

Il candidato sarebbe Art Smith, una celebrity vista spesso in tv con Oprah Winfrey. Mister Smith non ha voluto confermare l’indiscrezione al sito specializzato GrubStreet ma la passione di Lady Gaga per la sua cucina è risaputa: al suo “Table Fifty-Two” di Chicago la cantante di “Paparazzi” ha confessato di aver gustato il migliore pollo fritto della sua vita.

Certo il “fried chicken” tipico del sud degli usa non è proprio una specialità da “trattoria”.

Ma la vena siciliana della signora (i genitori dei genitori sono nati nel palermitano) sarà stemperata nella creatività che in un locale col suo stampino non può mancare. Sciolto invece il mistero del nome: Joanne è il “middle name” della stessa Lady Gaga che le fu affidato in memoria della sorella amatissima di papà Joe morta appena 19enne. Un omaggio che è anche un segno di continuità. E affetto.

L’ennesima sorpresa della cantante che confessa – come recita il titolo del suo ultimo album – di essere “born this way”: fatta così. Adesso sappiamo davvero come: all’antica.

da REPUBBLICA.IT

Leave a Reply