Categorie
mare ultime notizie

Jesolo ora arriva la tassa per salvare la spiaggia

«Una tassa per rifare le spiagge devastate dal maltempo»: la Regione “salva” Jesolo
Dopo i danni delle ultime mareggiate, stimati 5 milioni di euro, l’idea del sindaco Zoggia subito sposata dall’assessore Conte

di Giuseppe Babbo

Arenili spazzati dalla mareggiata, anche la Regione Veneto conta i danni e pensa a una tassa di scopo. Il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia l’aveva indicata come possibile soluzione, l’assessore regionale Maurizio Conte (Politiche ambientali e difesa del suolo) è andato oltre e ieri ha fatto riferimento all’introduzione della tassa per la salvaguardia degli arenili.

Si tratterebbe di un “balzello” per i turisti in sostituzione della tassa di soggiorno e del quale non è ancora stata fissata l’entità. Intanto anche domenica notte con il vento di scirocco si è abbattuta una nuova mareggiata. Fortunatamente questa volta l’effetto non è stato devastante dei giorni scorsi (con danni ingenti da Chioggia a Caorle e fino a Bibione), mentre per tutta la giornata si sono susseguiti blackout elettrici. Ieri il sindaco Zoggia ha confermato la stima di ben 5 milioni di euro di danni. E in attesa di formulare la richiesta di risarcimento alla Regione, Genio civile e Magistrato alle Acque hanno avviato una ricognizione dei danni provocati sugli arenili.

«Nel 2012 abbiamo stanziato complessivamente un importo di due milioni e mezzo di euro per la difesa di litorali – ha ricordato l’assessore Conte – Le risorse per il prossimo ripascimento andranno reperite nell’ambito del bilancio di previsione 2013. Occorre pianificare l’investimento per realizzare opere che permettano la salvaguardia il più possibile definitiva dei nostri litorali. Occorrerà la collaborazione dei Comuni costieri, sia per precise indicazioni progettuali, sia per l’utilizzo a questo fine di parte delle risorse che arriveranno con l’introduzione di una tassa di scopo in sostituzione della tassa di soggiorno».

Ieri pomeriggio inoltre a Jesolo la Federconsorzi ha incontrato i tecnici del Comune per fare il punto della situazione: «Le dune sono state fondamentali – ha detto il presidente Renato Cattai – Dove sono state alzate la situazione è stata migliore. Entro la fine della settimana saranno individuati dei punti per raccogliere la sabbia che il mare nei prossimi giorni riporterà a riva».

da gazzettino.it

Rispondi