Crisi economica : gli Italiani chiedono prestiti per andare in vacanza

Una vacanza… a rate
Per fare le ferie si chiede un prestito

La pianificazione delle vacanze ormai è entrata nella fase più “calda”: anche chi è rimasto indeciso fino all’ultimo sta sciogliendo le ultime riserve. Sono molti, però, gli italiani che per andare in vacanza scelgono la formula del finanziamento: negli ultimi 12 mesi sono stati oltre 35.000 gli italiani che hanno richiesto un prestito per non rinunciare al sogno di un periodo lontano da casa. Le richieste maggiori sono arrivate dai residenti nelle regioni del Sud.

Una ricerca realizzata dal portale prestiti.it rivela che ricorre a questa formula soprattutto un aspirante vacanziero di circa 40 anni, in cerca di un finanziamento medio di poco inferiore ai 7.000 euro, con un piano di rimborso della durata di 39 mesi, ossia di poco più di tre anni. Non c’è grande differenza tra gli uomini e le donne: davanti a un prestito-viaggi lui e lei si comportano in modo sostanzialmente simile, anche se i maschi di solito chiedono una cifra un po’ superiore, in media poco più di 8.000 euro, contro i quasi 7.000 delle donne.

”Il viaggio rappresenta un bisogno vero e proprio per gli Italiani – spiega Marco Giorgi di Prestiti.it – e con l’arrivo dell’estate registriamo un aumento rilevante di richieste di questo tipo: +27% da aprile a oggi. Evidentemente, sono sempre di più i cittadini che preferiscono pianificarne il pagamento attraverso un prestito personale, che rende indolore la spesa diluendola sul lungo periodo”.

L’indagine ha rilavato alcune differenze a livello regionale: le regioni del Sud fanno registrare le richieste più elevate: quasi 10.000 euro per i siciliani, oltre 8.500 per calabresi e sardi. La prima regione del Nord èil Friuli-Venezia Giulia, quarta con i suoi 8.000 euro medi di finanziamento. Cifre più modeste sono richieste invece dai residenti al Centro-Sud: sotto la media nazionale si posizionano le Marche (4.500 euro), l’Abruzzo (4.600 euro) e l’Umbria (4.900 euro).

da TGCOM

Leave a Reply