Istanbul il museo dell’Innocenza del Nobel Orhan Pamuk

Il Nobel Pamuk inaugura il museo dell’innocenza

Antica Bisanzio, poi Costantinopoli, oggi Istanbul, l’ex-capitale del mondo, è una delle città con la più alta concentrazione di tesori d’arte e storia al metro quadro del pianeta: da domani conterà con un ulteriore luogo di attrazione per il turismo culturale, il Museo dell’Innocenza del Nobel Orhan Pamuk. Il Masumiyet Muzesi, allestito dallo scrittore turco su tre piani di un palazzo del 1897 nel quartiere europeo di Cucurkuma, nel cuore della città, da vita insieme all’omonimo romanzo pubblicato da Pamuk nel 2006, alla Turchia della fine del secolo scorso, all’amore impossibile fra i due protagonisti del libro, Kemal e Fusun. Il Nobel di Letteratura ha inaugurato il ‘suo’ museo, pensato e ‘costruito’ in quasi 15 anni. Lo stesso Pamuk, 59 anni, ha trovato qui e là, fra mercatini e rigattieri gli oltre 1100 oggetti, o li ha fatti riprodurre come erano allora da artigiani della città, esposti nelle 83 vetrine, una per capitolo del libro, del Masumiyet Muzesi: è, spiega, “una Istanbul che non esiste più”. Romanzo e museo raccontano l’intensa ma contrastata storia d’amore fra Kemal, rampollo di una ricca famiglia stambuliota a un passo dal fidanzamento con un buon partito, e Fusun, una cugina povera ‘impossibile’ da sposare secondo i criteri della società turca anni Settanta

da kataweb.it

Post a comment

You may use the following HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>