Isole Formiche Grosseto morti tre sub in immersione un quarto è grave tutti della provincia di Perugia

di | Agosto 10, 2014

Isole formiche 05Dramma alle Formiche: muoiono tre sub, un altro è grave
Colpiti da un’embolia durante un’immersione: erano partiti all’alba da Talamone su un’imbarcazione privata

GROSSETO. Sale a tre il bilancio dei sub morti dopo l’immersione alle isole Formiche di Grosseto. Dopo i primi due decessi, anche una terza persona già soccorsa ha perso la vita a causa delle conseguenze di un’embolia. Una quarta persona versa in gravi condizioni. I quattro sono partiti domenica 10 mattina da Talamone con un diving della zona. Durante l’immersione però, i subacquei sono stati visti risalire a galla all’improvviso e al largo delle Formiche è scattato l’allarme. Sono intervenuti subito gli uomini della guardia costiera di Porto Santo Stefano, Talamone, Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Orbetello, oltre ai soccorritori del 118 che sono arrivati alle Formiche con i due elisoccorsi Pegaso 2 e Pegaso 3. La Guardia costiera e il 188 hanno recuperato i cadaveri: due sono stati trasportati al porto di Marina di Grosseto, il terzo, insieme al sub colpito da embolia e in gravi condizioni sono arrivati a Porto santo Stefano da dove saranno portati rispettivamente all’obitorio e alla camera iperbarica del San Giovanni di Dio di Orbetello.
Il gruppo di sub era partito all’alba da Talamone con un diving della scuola. Sono tutti escursionisti con un’età compresa tra i 35 e i 57 anni della provincia di Perugia, esperti e appassionati di fondali, che avevano scelto le Formiche come sito d’immersione. Vicino a loro c’era anche l’imbarcazione del diving che aveva a bordo altri ragazzi.

da iltirreno.it

Rispondi