Categorie
campania isole

Ischia ferragosto la notte dell’incendio doloso

ischia borgo sant'angeloIschia, notte di paura per un incendio doloso

Agenti della Forestale di Ischia mentre eseguono la perimetrazione e i primi rilievi dell’area bruciata

Sarebbero dolosi gli incendi divampati ieri sera sull’Isola di Ischia, che hanno bruciato due terreni ricoperti da sterpaglie situati in zone molto impervie. A riferirlo una nota del Corpo forestale dello Stato. Gli agenti hanno proceduto ad eseguire la perimetrazione effettuando i primi rilievi nell’area. Le segnalazioni del primo rogo, della superficie di circa un ettaro, divampato in località Martofa nel comune di Serrara Fontana, sono pervenute alla Centrale Operativa verso le ore 21.00, mentre il secondo incendio si è sviluppato intorno alle ore 22.00 nel territorio del comune di Forio d’Ischia, mandando in fumo circa due ettari di sterpaglie. Le fiamme, alimentate da un forte vento che soffiava sul versante sud-ovest dell’isola, hanno lambito anche diversi ettari di terreno nella zona di Monterone . Sotto minaccia l’intera zona di santa Maria al Monte. In pericolo i famosi vigneti di Panza borgo di Forio, alle pendici del monte Epomeo.

La situazione ha suscitato forte apprensione tra i vigili del fuoco, che hanno prima fatto spostare una quarantina di auto in sosta nei pressi dell’Hotel San Nicola, poi, prima che, nei pressi della località Ciglio, dove si trovano diverse abitazioni, il fuoco avanzasse ulteriormente e sfuggisse al controllo dei pompieri, hanno programmato l’evacuazione.

A causa della situazione, i vigili del fuoco del distaccamento di Ischia hanno chiesto urgentemente l’intervento di rinforzi dalla terraferma, arrivati da Napoli con una motobarca e attrezzature per coadiuvare le operazioni di spegnimento del vasto incendio.

da lastampa.it

Rispondi