Inizia il carnevale di Novara 2012

Carnevale novarese 2012: oggi al via con la consegna delle chiavi

Si è aperto oggi pomeriggio sabato 4 febbraio al Broletto di Novara, con la consegna delle chiavi da parte del sindaco a Re Biscottino, il Carnevale novarese edizione 2012.
Una cerimonia che come sempre ha visto protagonista il Re di Biscottinopoli, che, con la sua solita ironia, ha evidenziato al primo cittadino alcuni dei problemi presenti in città.
Presenti alla cerimonia l’intera corte di Biscottinopoli e, ovviamente, immancabile, con il Re (al secolo Sandrino Berruti), anche la Regina Cuneta, al secolo Giusy Sardo. E poi molti bambini, alcuni vestiti da Carnevale, altri no, che hanno voluto farsi immortalare con i due sovrani. Le chiavi sono state consegnate a Re Biscottino direttamente dal sindaco Andrea Ballarè, presente con l’assessore alla Cultura Paola Turchelli.
Ad accompagnare l’evento, con la musica, la banda musicale “La Cavagliese”, direttamente da Cavaglio d’Agogna.
Il pomeriggio ha visto la consegna del premio intitolato “Enrico Tacchini” alla novaresità a tre novaresi che si sono distinti in questo compito. “Un Re, l’Enrico – ha spiegato l’attuale sovrano di Biscottinopoli – che ha regnato per ben 21 anni e che era davvero una persona spettacolare, un attore, un grande personaggio”.
Il riconoscimento è andato al maestro Paolo Beretta, direttore del coro “Le voci bianche”, a Gianfranco Capra, scrittore e giornalista specializzato in ‘cose’ novaresi (tra l’altro nostro collaboratore) e, quindi, un premio alla memoria, per Enrico Occhetti, poeta dialettale, santagabiese doc e protagonista per anni del Carnevale dei Ranat (era il Marches di Rani). In quest’ultimo caso, il premio è stato ritirato da Re Ranat, al secolo Mario Di Mascio, con l’intera corte dei Ranat. “Senza il Ricu – ha detto Re Biscottino – al Mario è come se mancasse una gamba. Era un protagonista del Carnevale da sempre”.

Carnevale novarese 2012: la sfilata per la città
A seguire, un piccolo giro per la città con i nuovi sovrani da qui a fine regno del Carnevale, accompagnati anche dalla corte dei Ranat, dalla banda musicale e da alcuni bambini, che hanno voluto sfidare il freddo pur di star dietro a Re Biscottino.
Il Carnevale prosegue poi sabato 18 febbraio, quando ci sarà una sfilata con maschere in partenza da S. Agabio e quindi il ballo dei bambini alla Sala Borsa. In serata, sempre il 18 febbraio, festa per gli anziani, dalle 20,30, al Borsa.
Monica Curino da oknovara.it

Leave a Reply