Il Children ‘s Tour di Modena

di | Marzo 19, 2011

Modena: fino a domenica Children’s Tour

Modena è ancora per un giorno la capitale del turismo under 14: prosegue fino a domenica Children’s Tour, il Salone delle vacanze per bambini e ragazzi. Ce n’è davvero per tutti i gusti: località turistiche, villaggi e strutture ricettive, parchi tematici, camp sportivi e centri per le vacanze studio, fattorie didattiche e percorsi naturalistici che hanno dato vita a servizi ad hoc per il target 0-14. Oltre a quelle scolastiche, sono numerosissime le proposte per vacanze “formato famiglia” o per i bambini in viaggio da soli.

E per la gioia dei piccoli, sono numerose le aree in cui potersi scatenare: da quella dedicata ai grandi gonfiabili, a quella riservata alla Baby dance e al Gioca Yoga, dagli spazi con gli animali dedicati alla Pet Therapy, a quelli con i cavalli per un vero e proprio “battesimo della sella”.

Ma a Children’s Tour il divertimento è anche educativo! : sono in programma numerosi laboratori didattici. Qualche esempio? Si impara la storia grazie a quelli che si svolgono nell’area dedicata alle rievocazioni storiche, con stage di ceramica e tessitura per i bambini, proprio come si faceva ai tempi dei Galli.

E ancora allo stand de “La Raganella” si scoprono le Valli della Bassa Modenese, per imparare a nutrire e creare un habitat per gli uccellini selvatici dei cortili ci sono gli appuntamenti con il “birdfeeding” dell’Associazione Birdfeeding  , mentre a mangiare in modo corretto insegna Conad.

Le fattorie didattiche di Modena puntano sull’educazione alimentare e allo stand del Parco dell’Adamello si impar! a, poi, a riconoscere gli abitanti dei parchi in base alle loro caratteristiche e abitudini. Leggere per crescere potrebbe essere uno dei tanti motti della manifestazione: qui i piccoli visitatori trovano una vera e propria edicola in miniatura, interamente dedicata a loro, a cura della libreria per bambini per eccellenza: la Giannino Stoppani di Bologna. Il Giornalino, GBaby, la Pimpa, Giulio Coniglio, Touring Junior sono solo alcuni delle riviste che si possono sfogliare e acquistare.

C’è anche un kinder park per i piccolissimi: un’area gestita dai professionisti di Valturland, la divisione aziendale specializzata nelle offerte per i piccoli turisti di Valtur, tra i più grandi tour operator italiani.

I piccoli viaggiatori, mentre mamma e papà visitano il salone, possono sperimentare dal vivo le varie proposte e decidere in prima persona quale vacanza preferiscono. Oltre alle “classiche” vacanze al mare e in montagna, ce n’è davvero per tutti i gusti, a partire dalle località che offrono soggiorni divertenti e… istruttivi! Sono oltre 30 gli espositori modenesi: ecco alcune delle loro proposte per la prossima stagione.

Una realtà che collega due mondi rimasti per decenni lontani ed estranei, come la scuola e la campagna, gli studenti e gli agricoltori, il lavoro sui libri e quello nei campi. La fattoria didattica è un fenomeno che registra una costante e significativa crescita, perché riesce a coniugare momenti di divertimento e di formazione: nelle strutture dell’Associazione Fattorie Didattiche e Aperte della Provincia di Modena si impara a fare il pane, impastando a mano acqua e farina; si pigia l’uva a piedi nudi dentro enormi tini; si fa il formaggio o si raccoglie la frutta direttamente dall’albero. Pony, asini, pecore e agnellini, gallinelle, oche, anatre, coniglietti, maialini: all’ottava edizione di Children’s Tour sono presenti moltissimi animali della fattoria grazie all’Azienda Agricola Fattoria delle Rose di Modena, che presenta numerose attività didattiche, di pet education e di pet therapy. In fiera è allestita un’area specifica dedicata al “battesimo della sella” per consentire ai bambini di entrare in contatto con il cavallo. C’è anche un recinto predisposto per le attività di Pet Therapy, realizzate con la collaborazione di buonissimi cani con lunga esperienza. Ai bambini viene insegnato ad approcciarsi correttamente al “miglior amico dell’uomo”: come accarezzarlo, come riconoscere i suoi segnali comunicativi, come portarlo al guinzaglio, come giocare con lui. In fiera vengono presentate anche le altre attività svolte nella Fattoria delle Rose, come la vendemmia, la preparazione della conserva di pomodoro e la cura dell’orto.

Una vacanza immersi nel verde dell’Appennino modenese con mamma e papà o anche da soli? Di sicuro sarà una settimana indimenticabile dove si imparano a fare tantissime cose e non ci si annoia mai. E’ una proposta dell’Unione Appennino e Verde, una delle Unioni di prodotto dell’Emilia Romagna: cavallo, trekking ai laghi glaciali in quota, tiro con l’arco, preparazione tutti insieme di marmellate e torte presso uno degli Agriturismo della zona. Durante la giornata si impara anche a riconoscere le piante officinali, ad accudire le mucche e a prendere confidenza con i tanti animali di bassa corte che vivono liberi e pacifici in questa bella fattoria, inclusi ovviamente cani gatti e cavalli.

E’ made in Modena, Zocca per la precisione, anche il parco avventura Esploraria, che nasce da un’idea di due romantici interpreti della vita nella natura: quello che era in principio solo un pensiero si è trasformato in realtà e così che, un castagneto trascurato, dopo tante fatiche si è tramutato in un bosco ospitale. Sono stati creati percorsi acrobatici forestali: passarelle, ponti tibetani, ponti nepalesi, liane, carrucole… per adulti e bambini. I più temerari potranno cimentarsi sulle vie della parete d’arrampicata, mentre un’area giochi ospiterà i più piccoli. Il castagneto si sviluppa su una superficie di 9 ettari, attraversati da percorsi di mountain bike, free ride, escursionismo, ed educazione ambientale, per adulti, ragazzi e bambini, ai quali è riservato l’itinerario “sugli gnomi”.

Orari per il pubblico: domenica dalle 10.00 alle 20.00.

Ingresso: il biglietto intero costa 10 €, il ridotto 7 € (bambini 7-14 anni); gratuito da 0 a 6 anni.

da sassuolo2000.it

Rispondi