Il Carnevale di Foiano della Chiana 2012

Arte di cartapesta a Foiano della Chiana
Il Carnevale manifestazione ‘vecchia’ quasi cinque secoli nel cuore della Valdichiana

Foiano della Chiana si prepara a rivivere una manifestazione ‘vecchia’ quasi cinque secoli. A febbraio hanno inizio le celebrazioni di uno dei Carnevali più antichi d’Italia che trasformano il borgo della Valdichiana in un caleidoscopio vorticoso di colori, carri allegorici e feste. Protagonista è in assoluto ‘sua maestà’ la cartapesta, materiale con cui artisti e artigiani del posto realizzano statue e maschere.

La festa durerà in tutto quattro domeniche, dal 5 al 26 febbraio, con gli ‘omaggi’ di residenti e visitatori al ‘Re Giocondo’, mentre il gran finale è appannaggio del verdetto sulla gara delle opere di cartapesta realizzate dai cantieri del borgo: Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici, questi ultimi i vincitori dello scorso anno. E del consueto falò – anche chiamato la “rificolonata” – dello stesso Giocondo, a chiudere la kermesse. Nell’attesa il divertimento è assicurato nelle strade del borgo vestite a festa, dai balli all’aperto, dai canti, dalle feste in maschera. Giunto all’edizione numero 473, il Carnevale di Foiano quest’anno ha una rassegna speciale dedicata ai più piccoli, eleggerà la sua reginetta e rinnoverà la tradizionale sfida che anima non solo nell’arco di un mese, ma tutto l’anno, i suoi quattro storici cantieri che daranno prova della loro maestria nell’arte della cartapesta. Proprio queste fazioni sono l’anima degli spettacoli che danno vita al borgo e che ogni anno coinvolgono migliaia di persone.

In terra toscana poi l’aspetto del ‘gusto’ non può essere messo da parte e così al divertimento sfrenato ogni fine settimana si abbinano anche le degustazioni, soprattutto per i visitatori che vengono da fuori e non vedono l’ora di assaggiare le prelibatezze locali

da ansa.it

Leave a Reply