Iab Forum 2011 a Milano

Iab Forum, la pubblicità online
si avvicina al sorpasso della carta

Il 12 e 13 ottobre a Milano si discute di comunicazione e pubblicità digitale

Il mercato pubblicitario su Internet cresce anche in Italia e l’anno prossimo sarà il secondo mezzo dopo la televisione per volume di investimenti, superando la carta stampata.

Le rosee previsioni giungono dallo Iab Forum, la cui nona edizione si è aperta questa mattina a Milano, dove per due giornate, il 12 e 13 ottobre, esperti e professionisti si riuniscono per fare il punto sul mercato italiano e sul panorama internazionale della comunicazione digitale e della pubblicità interattiva.

Nell’occasione Salvatore Ippolito, presidente vicario di Iab Italia, l’associazione che rappresenta gli operatori della comunicazione digitale e organizza l’evento, ha commentato: «Oggi il mercato pubblicitario su Internet rappresenta il 14% del totale. Nel 2006 era appena il 4%». A fine anno gli investimenti raggiungeranno 1,2 miliardi di euro, con una crescita del 15% rispetto all’anno scorso.

A trainare questo incremento, spiega Ippolito, sono sia l’aumento dell’investimento medio, sia quello delle aziende inserzioniste, cresciute quest’anno del 27%. Un settore, insomma, che sembra immune dalla crisi, visto che il mercato pubblicitario nel suo complesso ha registrato un calo del 3%. Nonostante questi dati, e nonostante il numero di utenti Internet sia in continua crescita e sfiori i 30 milioni, la Internet Economy vale il 2% del Pil, la metà rispetto alla media europea. «Ci sono ancora cose da fare – afferma Ippolito -: investire in formazione e infrastrutture».

In ogni caso, secondo gli operatori, la crescita del settore è un fenomeno inarrestabile e nel 2015, emerge dalle previsioni di Iab, la Internet Economy varrà il 4% del Pil, ci saranno 35 milioni di utenti e la pubblicità varrà 2 miliardi di euro.

La partecipazione agli eventi dello Iab Forum è gratuita, l’agenda degli appuntamenti e le informazioni utili sono consultabili sul sito ufficiale, dove è anche possibile seguire le dirette in streaming.

da lastampa.it

Leave a Reply