Il film del “Grande Gatsby” ed il turismo

In vacanza nei luoghi del Grande Gatsby

di Barbara Micheletto Spadini

turismo_grande_gatsbyLa 66esima edizione del Festival del Cinema di Cannes ha atteso con ansia la proiezione del Grande Gatsby, il film ambientato negli anni ’20, tratto dal romanzo di Francis Scott Fitzgerald e interpretato da Leonardo di Caprio nel ruolo del protagonista Jay Gatsby. Ecco come trascorrere qualche giorno presso le location che hanno fatto da cornice alla pellicola più attesa dell’anno. Da Sydney, a Long Island, passando per New York, ecco un viaggio perfetto per ripercorrere i luoghi del kolossal d’apertura del Festival di Cannes.

Nonostante sia il libro che il film siano ambientati sulla costa orientale americana, la location scelta per la lussuosa villa di Gatsby è il Seminario di San Patrizio di Sydney. Questo antico collegio di fine ‘800 è stato temporaneamente adibito ad abitazione di Gatsby, nota per le eleganti feste organizzate dal protagonista. Una curiosità? La cappella adiacente all’edificio è stata scelta dalla star del cinema Nicole Kidman per le nozze con Keith Urban.

L’Australia è il luogo prescelto per girare altre scene in realtà ambientate a Long Island. La vecchia centrale elettrica a carbone di White Bay, situata a 3 km da Sydney, è stata utilizzata come “Valle delle ceneri”. Questo era un luogo di passaggio per raggiungere New York e, soprattutto, in questa cornice si sono susseguite alcune importanti vicissitudini legate a Myrtle Wilson, l’amante del marito di Daisy Fay.

Il castello di Oheka di Hungtinton, sull’isola di Long Island, è stato sia il luogo che ha ispirato il capolavoro di Fitzgerald che una delle location appositamente scelte per comparire all’interno del film. Costruito nel 1915 dal finanziere Otto Kahn, è considerato una delle più belle strutture del secolo scorso in cui poter alloggiare. Gli eleganti e imponenti giardini che circondano l’edificio, infatti, sono stati utilizzati per gli esterni della casa di Gatsby in cui si susseguivano le lussuose feste.

Il Plaza Hotel è uno degli alberghi più conosciuti di New York, noto per essere stato un luogo di incontro di celebri personaggi storici. Nel romanzo, il narratore Nick Carraway beve il the in una sala dell’edificio in occasione di un appuntamento con Jordan Baker, la donna che corteggia. L’esclusivo ambiente che caratterizza il Plaza Hotel è ispirato agli anni ’20, lo stesso periodo in cui si snoda la storia.

da luukmagazine.com

Leave a Reply