Categorie
Italia

Gnudi e i Gioielli d’Italia

Al via Gioielli D’Italia, valore ai piccoli comuni
Accordo Ministero-Anci per municipi sotto i 60mila abitanti

Creare una rete di eccellenza e qualità nel campo dell’ospitalità turistica: questa la finalità di ‘Gioielli d’Italià, progetto varato dal Ministero del Turismo in collaborazione con l’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni, che interesserà le realtà con meno di 60mila abitanti. Il progetto ‘Gioielli d’Italià, presentato oggi dal ministro per il Turismo Piero Gnudi e dal presidente dell’Anci Graziano Delrio, dovrebbe entrare a regime verso la fine dell’anno.

Con un concorso biennale verrà riconosciuto dal Ministero il riconoscimento ‘Gioielli d’Italià secondo criteri legati al patrimonio architettonico e ambientale, ospitalità e accoglienza turistica, offerta culturale e accessibilità e mobilità. Il riconoscimento verrà concesso da una Commissione ad hoc, composta, per il Ministero, dal regista Ermanno Olmi, dal presidente del Touring Club Franco Iseppi e dalla presidentessa del Fai Ilaria Borletti Buitoni; ancora in via di definizione invece i due componenti di spettanza Anci.

“Con questa iniziativa, che ha un chiaro marchio culturale, faremo conoscere i nostri gioielli turistici in tutto il mondo – ha commentato il ministro Gnudi – del resto la nostra missione é diffondere il turismo italiano che, è bene ricordarlo, può ben contribuire alla crescita economica dell’Italia. Valorizzeremo i Comuni con meno di 60 mila abitanti che spesso e volentieri nascondono veri e propri tesori artistici”. Soddisfatto anche Delrio, secondo il quale “il progetto è un riconoscimento del lavoro fatto finora dai Comuni sul fronte della ricettività, che premierà tanti nostri borghi bellissimi”. Si tratta, ha aggiunto, “di un marchio di qualità che consentirà ai turisti di conoscere attraverso percorsi trasparenti luoghi bellissimi del nostro Paese ormai dimenticati”. Un’operazione “in controtendenza – ha concluso – rispetto all’attuale fase di tagli economici”.

da Ansa.it

Rispondi