Giornata Mondiale della Gioventù 2011 a Toledo

GMG: arrivano i primi giovani tra una settimana saranno un milione

PRIMI GIOVANI A MADRID
A Toledo il primo gruppo è giunto dall’Africa. In questi giorni di preparazione i giovani sono ospiti nelle diocesi. Tra i laboratori desta interesse un progetto di dialogo interreligioso
GLI ARRIVI
I primi ad arrivare, nella notte di  martedì scorso, alla stazione ferroviaria di Albacete, nella diocesi suffraganea di Toledo in Spagna, sono stati sei giovani dello Zimbabwe, accompagnati dal loro vescovo monsignor Angel Floro  Martìnez, nativo di Albacete. Il conto alla rovescia verso la  ventiseiesima Giornata mondiale della gioventù, che si svolgerà a  Madrid dal 16 al 21 agosto, è avviato. «Per le strade, nelle strutture di accoglienza dei pellegrini, nelle scuole e nelle  parrocchie i volontari lavorano perchè sia tutto pronto per l’arrivo  di oltre un milione di ragazzi da tutto il mondo. La macchina dell’organizzazione procede senza sosta», sottolinea l’Osservatore Romano.

Da oggi fino al 15 agosto, la Gmg è ufficialmente iniziata con le Giornate nelle diocesi, organizzate dai servizi locali di pastoralegiovanile. «Pellegrini provenienti dai cinque continenti -rileva l’Osservatore Romano – saranno accolti dalle 61 diocesi spagnole insieme con quelle di Gibilterra e di Bayonne, per un programma di  iniziative spirituali, culturali e sociali, alternate a momenti di  festa e socializzazione».

IL DIALOGO
Giovani ebrei e musulmani convergeranno a Madrid, per un’esperienza che si preannuncia di dialogo interreligioso. «L’idea – spiega Samuel Grzybowski, membro dell’associazione per il dialogo interreligioso nata in Francia nel 2003 per iniziativa di un rabbino, di un parroco cattolico e di un responsabile di una sala di preghiera musulmana – ci è stata suggerita dai membri ebrei e musulmani. Dopo aver visto dei video clip sulle Gmg, hanno espresso ai loro amici cristiani dell’associazione, il desiderio di poter vivere anche loro questo momento. «Tutto il viaggio – spiegano a Coexister alla agenzia Sir – sarà sotto il segno del dialogo interreligioso, con la partecipazione dei giovani alle catechesi dei vescovi, agli incontri con il Papa, al festival de la jeunesse», ma anche ai tempi di preghiera in occasione dello sabba e ai pasti condivisi in occasione della rottura del digiuno al tramonto con gli amici musulmani che proprio in questo periodo stanno vivendo il Ramadan».

Con il viaggio a Madrid, l’Associazione si pone una duplice sfida: «permettere agli ebrei e ai musulmani di scoprire dall’interno il cristianesimo, seguendo una parte del programma ufficiale e permettere ai giovani cristiani di confrontarsi con altre pratiche religiose”. «Abbiamo fatto attenzione – aggiunge sempre Samuel Grzybowski – affinchè gli ebrei e i musulmani non siano spettatori ma parte integrante e protagonisti del viaggio».

Ad accompagnare il gruppo a Madrid, ci sarà padre Christophe Rouccou, responsabile del Servizio per il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale francese: “E’ una occasione che è data a ciascuno di noi – dice – per riscoprire la nostra identità, perché l’incontro con l’Altro permette sempre di conoscersi meglio. Viviamo in una società impregnata da una grande diversità religiosa. Penso che non abbiamo scelta: come diceva Martin Luther King, ‘viviamo insieme come fratelli, o periremo insieme come degli imbecilli’”.

LA RADIO
E intanto sono numerose le iniziative sul web per seguire, in qualche modo,
l’evento. Come quello di Radio Pope-up, la web radio che un gruppo di giovani italiani ha realizzato per vivere e raccontare la Giornata Mondiale della Gioventù.

LA MESSA PER GIOVANNI PAOLO II
Nel nome di Giovanni Paolo II, il Papa dei Giovani. A Madrid al nuovo beato
sarà  dedicata la messa inaugurale, che verrà celebrata il 16 agosto alle 20 in piazza de Cibeles a Madrid dall’arcivescovo della capitale spagnola, Rouco Varela. Sarà la prima messa di una Gmg dedicata dopo la beatificazione a
Karol Wojtyla, alla cui intuizione la Chiesa deve l’invenzione delle Giornate mondiali della gioventù

LUCA ROLANDI
TORINO da lastampa.it

Leave a Reply