Gerrit Rietveld in mostra al Maxxi di Roma

Mostre: opere di archittetura e design di Gerrit Rietveld al Maxxi di Roma

Architetto, artigiano e falegname, progettista di interni e di arredi, ma anche docente, sapiente allestitore di mostre e progettista di spazi espositivi, anticipatore di molti sviluppi dell’architettura attuale e dell’idea contemporanea di democratic design, che sposa la qualita’ alla produzione di massa.

A Gerrit Rietveld (Utrecht 1888 – 1964) e al suo universo il Maxxi Architettura dedica la prima retrospettiva monografica in Italia, da domani al 10 luglio 2011, coprodotta dal MAXXI con il Central Museum Utrecht e NAi Rotterdam e realizzata con il sostegno della Ambasciata di Olanda a Roma, a cura di Maristella Casciato, Domitilla Dardi e Ida van Zijl.

La mostra – con oltre 100 opere di architettura e design per un totale di circa 400 pezzi tra disegni, foto, modelli – ripercorre a 360 gradi l’attivita’ del maestro olandese: dai suoi rapporti con gli artisti del gruppo De Stijl e con i protagonisti dell’avanguardia modernista -Le Corbusier, Gropius, Mies van der Rohe, Frank Lloyd Wright- fino agli influssi sull’architettura e il design contemporanei da Alessandro Mendini a Ettore Sottsass a Maarten Baas).

Tra le opere in mostra, alcuni classici di Rietveld: Casa Schroder a Utrecht del 1924, la sua prima opera di architettura in mattoni e legno, che sembra la trasposizione plastica di un quadro di Mondrian; le sedie Rosso-Blu e Zig-Zag, icone del movimento moderno; il Padiglione Olandese alla Biennale di Venezia del 1953-54, esempio.

da ADNKRONOS


Leave a Reply