Categorie
curiosità Germania società ultime notizie vacanze

Vacanze agli ergastolani ? Proposta scatena polemiche in Germania

Germania: vacanze agli ergastolani, proposta scatena una bufera

In un Paese che non conosce ne’ l’indulto, ne’ l’amnistia, la sola idea di concedere una vacanza premio agli ergastolani dopo 5 anni di reclusione sta sollevando un putiferio di polemiche. Bild rivela che 10 dei 16 laender tedeschi hanno raggiunto un accordo per concedere una vacanza premio fino ad un massimo di 21 giorni di fila ai condannati all’ergastolo, che pero’ di norma in Germania non dura piu’ di 15 anni.
Il ministro della Giustizia del Brandeburgo, Volkmar Schoeneburg, appartenente alla Linke, ha dichiarato a giornale che “un detenuto non deve essere totalmente isolato dal mondo esterno”, aggiungendo che la temporanea uscita dal carcere serve a favorire l’inserimento nella societa’. Immediata e’ stata la protesta del presidente del sindacato di polizia, Rainer Wendt, secondo il quale “rimandare in breve tempo tra i cittadini criminali incalliti e’ scandaloso e rappresenta un esperimento pericoloso sulle spalle della gente”.

Di avviso identico si e’ espresso il deputato cristiano-democratico Wolfgang Bosbach, il quale ha detto di augurarsi che “nessun land guidato dalla Cdu aderisca a questa iniziativa”.

La Baviera, che in fatto di giustizia ha le norme piu’ restrittive, con la vacanza premio che puo’ essere concessa solo dopo 12 anni, a differenza dei 10 previsti negli altri laender, ha gia’ detto che non adottera’ la proposta, come ha confermato anche la Bassa Sassonia. In uno Stato federale come la Germania ogni land ha piena autonomia su ogni materia, a parte la Difesa e la politica estera, di competenza del governo centrale.

da AGI.IT

Rispondi