Categorie
curiosità Italia turismo ultime notizie vacanze viaggi

Fodor’s : le dieci cose da non fare per gli stranieri in vacanza in Italia

Vacanze in Italia? Le dieci cose da non fare

vacanze_italia_stranieri_cose_da_non_fareFodor’s propone il decalogo dei comportamenti vietati per i turisti nel nostro paese, mostrando pregiudizi e stranezze legate agli italiani.Dal divieto di chiedere il parmigiano sui primi di mare, al consiglio di non usare le scorciatoie di Google Maps.

  • Cari turisti in arrivo in Italia, ecco le dieci cose da non fare in visita nel nostro Paese: primo, anche se fa caldo, presentatevi in Vaticano con le spalle coperte. Potrete poi riscoprirle quando andate al Colosseo.
  • Secondo la top ten della guida Fodor’s, ricordarsi di non parcheggiare nelle righe gialle, né in quelle blu o rosa. Tutti a caccia dei parcheggi gratuiti a righe bianche (ormai introvabili).
  • Ritardi, contrattempi, chiusure improvvise: come a Monopoli, in Italia è sempre in agguato la carta degli imprevisti, anche quando tutto era ben programmato.
  • A Venezia, non cadete nel tranello allettante del giro privato in gondola: potreste spendere oltre 100 euro. Meglio il vaporetto, sostengono gli scrittori della guida turistica.

 

  • Soprattutto se viaggiate a sud, evitate di seguire le scorciatoie suggerite da Google Maps: il rischio di perdersi nella campagna in mezzo al nulla è troppo alto. Meglio prendere l’autostrada.
  • A ogni luogo la sua ricetta: evitare di ordinare spaghetti alla bolognese a Napoli o pesto a Trento. Perché almeno in cucina, non tutto il mondo è paese.
  • Attenzione, gli italiani sono stati avvertiti: voi americani spargete mance per qualsiasi motivo. Ma qui non dovete farlo, anche se proveranno a chiedervelo non è uso comune.
  • Guai a chiedere di aggiungere parmigiano sul primo di mare, e ancor peggio, mai tagliare gli spaghetti con il coltello. Ecco il consiglio di etichetta a tavola per i turisti stranieri.
  • Vi hanno detto che dovete assolutamente fare un salto a Roma, ma se siete altrove ricordatevi che lì c’è coda per vedere qualsiasi monumento e in fondo di rovine l’Italia è piena. Rinunciate, e spendete la differenza in buon vino.
  • Ultimo consiglio per turisti stranieri in Italia: attrezzatevi per dire qualche parola in italiano. Perché qui i livelli di conoscenza della lingua sono imbarazzanti, non appena uscite dal circuito delle grandi località turistiche.

da sky.it

Rispondi