Eclissi di sole e turismo a Shanghai

eclissi-totaleLa più lunga eclissi totale di sole del 21° secolo, che sarà visibile il 22 luglio, ha ridato fiato al turismo a Shanghai e a tutte le città lungo l’ultimo tratto dello Yangtze, il Fiume Azzurro che attraversa la Cina da est ad ovest. Sarà infatti questa fascia di territorio cinese la zona dalla quale si avrà la migliore visione dell’eclissi e – per la prima volta dall’inizio della crisi economica internazionale – gli alberghi e i tour organizzati registrano il tutto esaurito. Il fenomeno, che sarà visibile da tutte le zone della capitale finanziaria della Cina, inizierà alle 8.23 locali e terminerà alle 11.01. L’eclissi totale durerà sei minuti, dalle 9.36 alle 9.41 (la Cina è sei ore avanti rispetto all’Italia). Il sole nero, purtroppo, non visibile dall’Italia. Il fenomeno potrà anche essere osservato in India, in Cina e nell’Oceano Pacifico.

SVENTURE IN ARRIVO? L’eclissi di sole attesa per domani sarà la più lunga del ventesimo secolo e non si tratta soltanto di un fenomeno “naturale”. Mentre le agenzie di viaggio fanno affari d’oro, i superstiziosi già parlano spaventati di un evento che preannuncerebbe catastrofi e sciagure. Non si tratterà in ogni caso di un’eclissi come tante. L’astrofisico americano Fred Espenak parla di un fenomeno particolare, di dimensioni senza precedenti. E che data la densità di popolazione delle zone coinvolte potrà contare su un pubblico straordinario: oltre due miliardi di persone. «Sarà l’eclissi più lunga del secolo – dice con entusiasmo Federico Borgmeyer di un’agenzia di viaggi tedesca che sta organizzando particolari pacchetti per l’occasione – nessuno di noi vivrà abbastanza a lungo per rivedere mai niente di simile».

TURISTI DA TUTTO IL MONDO, ANCHE DALL’ITALIA I grandi alberghi offrono «pacchetti» che hanno il loro punto focale nella visione dell’eclisse dai quartieri storici della metropoli, come la concessione francese, nel nuovo centro finanziario di Pudong, nei parchi e sulle spiagge della provincia dello Zhenjiang, a qualche decina di chilometri dal centro. Gruppi di appassionati sono arrivati da tutto il mondo. In prima fila gli americani, ma molti sono anche gli europei, tra cui anche nutriti gruppi di astrofili italiani. Posti speciali di osservazione, con telescopi, distribuzioni degli speciali occhiali protettivi che permettono di seguire tutte le fasi dell’eclissi, esperti pronti a dare spiegazioni, sono stati organizzati nel porto di Yangshan a Pudong, nel Parco della Luna sulle colline di Sheshan (nei pressi dell’Osservatorio), e sulla centrale piazza del Popolo, a due passi dallo storico Bund, il lungofiume che rimane il punto di riferimento più conosciuto della metropoli costiera. «Per mesi tutti non hanno fatto altro che lamentarsi, ma ora grazie all’eclissi c’è questo boom improvviso», ha dichiarato Zhi Chenyan, un funzionario del China Travel Service della provincia dello Zhejiang. L’eclissi sarà trasmessa in diretta dalla televisione di Stato cinese, la Cctv, che ha messo in piedi delle postazioni speciali in quattro città, dalle quali si potrà osservare l’eclissi totale: oltre a Shanghai, si tratta di Chongqing, Wuhan ed Hangzhou.

da LEGGO.IT