E’ morto Mario Fernando Rosi

“Con Rosi il turismo perde una delle voci più forti”
L’addio a Mario Ferdinando
SENIGALLIA Città in lutto. Lascia il tuo ricordo
FIN DALLE PRIME ore nella camera dell’hotel ‘Ritz’ dove è morto sabato pomeriggio, è iniziato il mesto pellegrinaggio di colleghi, amici, amministratori e semplici conoscenti, alla salma del professor Mario Ferdinando Rosi. Accanto al feretro, la moglie Gianna ed i figli Gianluigi, Francesco e Maria con i nipoti. Tra quanti hanno voluto rendere omaggio al feretro del presidente dell’Associazione alberghi e turismo, nonché del Comitato regionale della Fee (Bandiere blu) anche il sindaco, Maurizio Mangialardi.
“A Fernando Rosi — commenta il primo cittadino — nonostante la differenza di età mi legava una profonda amicizia. Il turismo senigalliese, ma sono sicuro anche quello marchigiano, perde una delle sue voci più forti. Credo che poche persone come lui abbiano amato in maniera disinteressata questa città e la regione. Era una persona leale, capace; un ambientalista vero che puntava sempre alla qualità e che aveva capito come questa fosse la strada da seguire. Per noi era uno stimolo a migliorarci sempre più in questo percorso”.

Quale il testamento che lascia alla città? “Quello di un vero paladino dell’ambiente, convinto a pieno della sostenibilità del turismo, un obiettivo che voleva raggiungere assieme agli enti e le istituzioni”.
Messaggio di cordoglio anche alla presidente della Provincia patrizia Casagrande, dai sindaci dei 16 comuni marchigiani insigniti della bandiera blu, dal Coordinamento regionale Bandiera Blu e dalla Legaautonomie locali.
I funerali di Rosi si tengono alle 11 nella chiesa di S. Martino. Dopo il rito funebre il feretro verrà trasferito a Gualdo Tadino – città natale del presidente – dove la salma sarà tumulata.

da ilrestodelcarlino.it

Leave a Reply