Crollati i prezzi hotel delle città italiane

Turismo: crollano prezzi hotel in citta’ italiane
Cali del 44% a Venezia, – 31% a Roma. In rialzo i prezzi degli alberghi in montagna

Listini alberghieri in discesa nelle principali metropoli europee nel mese di novembre: il prezzo medio di un soggiorno si attesta sui 112 euro, il 12% in meno rispetto ad ottobre. Le riduzioni più sensibili si registrano nelle principali città italiane: Venezia (-44%), Roma (-31%) e Firenze (-30%).

Cracovia diventa questo mese la destinazione più economica d’Europa; un soggiorno nella cittadina polacca costa in media 59 euro, il 23% in meno rispetto ad ottobre.

Tariffe ben più elevate a Ginevra, che scalza Venezia e torna ad essere la città più cara del continente: un soggiorno nella cittadina elvetica si attesta a novembre sui 228 euro. A seguire Londra che ritocca verso l’alto le tariffe del 4 per cento: dormire nella City costa in media 205 euro a notte.

Iniziano poi le ricerche per le mete alpine in vista della stagione sciistica, e alcune località ritoccano verso l’alto i listini alberghieri. Livigno, città più ricercata del momento, presenta un costo medio di 125 euro, il 28 per cento in più rispetto allo scorso mese.

Aumenti in altre rinomate destinazioni invernali: Cervinia (123€, +24%), Courmayeur (208€, +14%), Cortina d’Ampezzo (144€, +7%) e Madonna di Campiglio (108€, +5%). Andamento altalenante nelle città tradizionalmente legate ai mercatini di Natale, che apriranno i battenti nelle prossime settimane. Trento e Bressanone sono tendenzialmente stabili e costano rispettivamente 89 e 145 euro di media a notte.

Sensibile riduzione (-11%) delle tariffe a Merano dove un soggiorno si attesta sui 155€, mente cali più ridotti si registrano ad Arco (89€, -4%) e Bolzano (136€, -3%).

da ANSA.IT

One thought on “Crollati i prezzi hotel delle città italiane

Leave a Reply