Categorie
Croazia turismo ultime notizie vacanze

Il Parco nazionale dei laghi di Plitvice in Croazia

Parco nazionale dei laghi di Plitvice
Laghi, cascate, fiumi e boschi per un soggiorno paradisiaco

In Croazia, precisamente a metà strada tra Zagabria e Zara, si trova uno dei parchi nazionali più affascinanti al mondo: il parco nazionale dei laghi di Plitvice. Una straordinaria composizione naturale di laghi, cascate, torrenti e boschi che formano un paesaggio veramente unico. Meta ideale per un soggiorno di puro relax e natura.

Istituito nel 1994, è il più conosciuto parco nazionale continentale senonché Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1979. Il parco, posto tra i monti Mala Kapela e Plješevica, facente parte sia della regione della Licca e di Segna che di quella di Karlovac, è una bellissima composizione di boschi, cascate, torrenti e di sedici laghi, i veri e incontrastati protagonisti del luogo.

Quest’ultimi si presentano all’occhio del visitatore come incredibili specchi d’acqua di un colore verde smeraldo intenso, che, scendendo a cascate, generano un affascinante fiume, il Korana. Le cascate, generate dall’acqua dei laghi che scende da uno specchio d’acqua all’altro, crea un fenomeno naturale talmente spettacolare e architettonicamente perfetto da lasciare letteralmente a bocca aperta.

Il parco idealmente si può dividere in due zone: quella dove sorgono i laghi più grandi –  il Prošćansko jezero (Lago di Prošćan, 639 m) e il lago di Kozjak –  ubicati in una valle dolomitica, e quella dove si possono visitare i laghi di dimensioni minori, ubicati nello strato calcareo e che terminano con una cascata dal salto di 136 metri. La stessa che dà origine al fiume Korana. Ma i laghi non sono l’unica attrattiva naturale del luogo. Qui, infatti, fitti boschi popolati da orsi, lupi e uccelli rari fanno da superba cornice ai versi specchi d’acqua. Tra i diversi boschi spicca la riserva di foresta vergine di Ćorkova uvala con le sue 120 specie di uccelli e le numerose grotte.

Anche se non tutte le parti del parco sono raggiungibili, diversi chilometri e aree sono visitabili attraverso sentieri, ponticelli di legno adatti per l’esplorazione e le passeggiate in mezzo alla natura. Infine, particolarità del luogo, sono i trenini panoramici grazie ai quali si possono raggiungere alcuni punti remoti del parco. E se non siete tipi da treno, non vi preoccupate. Il parco è fornito anche di un servizio di traghetti elettrici: il “Kozjak”, “Sedra”, “Vidra 2”, “Lija”, “Medo”, “Buk” e “Slap” che navigano attraverso il lago di “Kozjak” collegando così i laghi inferiori con i laghi superiori.

Avete paura di perdervi nei meandri del luogo? All’ingresso del parco sono acquistabili le mappe dei laghi e dei percorsi dove sono segnalati i laghi, le stazioni di sosta e gli 8 percorsi suddivisi a seconda del tempo di percorrenza. Infine, all’interno del parco, sono presenti numerosi hotel e campeggi dove poter alloggiare.

da TGCOM

Rispondi