Categorie
crociere

Costa Crociere il bilancio 2011 è positivo

Turismo, Costa Crociere chiude in positivo il bilancio 2011

Nonostante il tragico naufragio della Concordia e l’incidente alle Seychelles per il 2012 la compagnia conferma un aumento delle prenotazioni. Recuperati al Giglio due dei cinque cadaveri individuati giovedì scorso nella Concordia

Costa Crociere archivia i conti del 2011 in positivo confermandosi leader nel segmento turistico delle “crociere a livello europeo”.  L’assemblea dei soci, ha approvato l’esercizio che va dall’1 dicembre 2010 al 30 novembre 2011 con un fatturato consolidato pari a 3,150 miliardi di euro (+9,6% rispetto all’anno precedente), mentre i passeggeri hanno toccato i 2,3 milioni (contro i 2,15 milioni del 2010, +7,2%).
“I risultati del 2011 – commenta il presidente e amministratore delegato Pier Luigi Foschi – confermano che Costa Crociere è un’azienda con fondamentali economici solidi”.
Per il 2012, nonostante il tragico naufragio della Concordia  e l’incidente della Costa Allegra alle Seychelles , le prenotazioni sono date in aumento: “Sarà un anno difficile – ammettono dalla compagnia – sia per il perdurare della crisi economica nei principali paesi europei sia a causa dell’impatto del recente incidente. Ma si prevede di chiudere l’esercizio con un risultato positivo”.
Nelle acque dell’isola del Giglio intanto proseguono le operazioni per individuare e recuperare i corpi ancora “imprigionati” nel ventre della nave.
In queste ore i Nuclei subacquei dei Vigili del Fuoco, dei Gos della Marina Militare, della Guardia Costiera e della Polizia di Stato hanno ultimato il recupero di due dei cinque corpi individuati giovedì scorso sotto il Ponte 3 del relitto, fra la nave e la roccia del fondale del Giglio.

Maurizio Pezzuco da oipamagazine.eu

Rispondi