Costa Concordia foto interni dopo naufragio

Costa Concordia foto all'iinterno dopo il naufragio e il ripescaggio 31Viaggio nel cuore della Concordia dove il tempo sembra essersi fermato

Queste foto fanno lo stesso effetto di Pompei, delle case abbandonate dopo i terremoti, dei luoghi che all’improvviso diventano desolati. È difficile non pensarle abitate da esseri umani che si stavano facendo un bicchiere al bancone del bar, chiacchieravano del nulla, come dicono accada in crociera, e insomma, si godevano la vita. Adesso invece c’è solo una sensazione di freddo e silenzio. Quei piatti rotti, il tavolino incrostato da due anni passati sott’acqua, il corridoio con il pavimento di legno. Poche e inutili vie di fuga, la paura, il buio. Forse è il caso di guardare ancora, in un attimo di pausa tra rigalleggiamenti tecnologici e preparativi dell’ultimo viaggio. Per capire cosa è stato davvero il più grande naufragio dell’epoca moderna. Ancora una volta, l’ultima. E poi la Costa Concordia non ci sarà più, sparita per sempre, come forse è giusto che sia

(Foto Massimo Sestini) di Marco Imarisio da corriere.it

Leave a Reply