Categorie
Cina

Cina, devastante terremoto nel sud-ovest del Paese scossa di 6.1 gradi richter

cina terremoto 3 agosto 2014Cina, devastante terremoto nel sud-ovest del Paese: almeno 150 morti
Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua: nella stessa zona nel 1970 una scossa di 7,1 gradi sulla scala Richter uccise ben 15mila persone

PECHINO – Almeno 150 persone sono morte dopo una forte scossa di terremoto – magnitudo 6,1 della scala Richter – che ha colpito la provincia sudoccidentale cinese dello Yunnan. Lo ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua. I feriti ammonterebbero a diverse decine, i dispersi sono altrettanti. Molte case sono state rase al suolo.

L’epicentro del movimento tellurico è stato localizzato nei pressi della città di Zhaotong, a circa 300 chilometri dal capoluogo provinciale Kunming, mentre l’ipocentro a una profondità relativamente scarsa, appena 12 chilometri nel sottosuolo, tale pertanto da far temere conseguenze potenzialmente molto pesanti.

La zona è a forte rischio: nel settembre 2012 un terremoto di magnitudo 5,7 causò ottanta morti e ottocento feriti. Nel 1974 un movimento tellurico di 7,1 gradi sulla scala Richter uccise ben 1.500 persone, mentre quattro anni prima, sempre nella provincia del Yunnan, un terromoto di magnitudo 7,7 provocò una strage: 15mila vittime.

Ma Liya, una donna residente nella zona, precisamente a Ludian, ha detto all’agenzia Xinhua che, dopo il sisma di oggi, le strade sembrano uno scenario “di guerra”: “Come dopo un bombardamento aereo”.

da repubblica.it

Rispondi