Categorie
Turchia

Campeggiatore italiano ucciso in Turchia Giorgio Bozzo, 70 anni di Genova a colpi di pugnale da un ladro era impegnato in Turchia in una missione umanitaria

il camper di giorgio bozzoCampeggiatore italiano ucciso in Turchia, ferita la moglie

Roma – Giorgio Bozzo, 70 anni di Genova, è stato ucciso con colpi di pugnale, venerdì notte scorsa, in Turchia, nella provincia di Rize, nei pressi di Trebisonda, sul mar Nero, da due persone entrate nel suo camper, parcheggiato nel piazzale di un ristorante dove si era fermato a pernottare.

La moglie Rita è stata ferita, non gravemente. I responsabili dell’aggressione – scrivono i media turchi – sono già stati individuati e fermati.

Il camperista ligure era impegnato in Turchia in una missione umanitaria. Secondo quanto si è appreso, Giorgio Bozzo stava infatti partecipando a una spedizione organizzata dall’associazione «Arance di Natale Onlus», che aveva portato aiuti umanitari a bambini orfani.

A quanto pare la missione era stata conclusa e Bozzo con un gruppo di altri campeggiatori era sulla via del ritorno. Bozzo e la moglie erano iscritti alla onlus da diversi anni. «Siamo sconvolti – ha detto un dirigente dell’associazione -. Bozzo era con noi da tempo, era un punto di riferimento importante. Non possiamo dire di più. Siamo in attesa di notizie». I Bozzo vivevano nel quartiere di Apparizione sulle alture del Levante di Genova.

Del caso ha scritto il quotidiano online turco Bugun parlando di “vergognoso omicidio”. Secondo il quotidiano, il killer sarebbe un tossicodipendente che sarebbe entrato dalla finestrina di ventilazione e accoltellato i due coniugi per poi rapinarli. L’uomo sarebbe un 28enne, Halil K., che tentando di fuggire si è rotto un piede. La notizia è stata confermata dalla Farnesina.

Il caso è stato seguito dal consolato di Istanbul , in coordinamento con l’ambasciata italiana di Ankara – ha riferito la Farnesina – precisando che è stata contattata la famiglia e predisposta tutta l’assistenza necessaria.

La Federcampeggio della Lombardia ha ricevuto oggi un messaggio di condoglianze da parte di Erdal Otugen, presidente della federazione turca dei campeggiatori (Ukkf). «Abbiamo saputo in questo modo di quanto successo», ha riferito il presidente Adriano Cremonte. Da quanto è emerso, i coniugi Bozzo viaggiavamo con altri turisti italiani divisi in sei camper.

da ilsecoloxix.it

Categorie
Italia Turchia

Ebola forse contagiata donna Italiana di 23 anni ricoverata ad Istanbul proveniente dal Kenya

Ebola John Moore getty images foto liberia 19Ebola, stampa turca: ricoverata a Istanbul italiana con sintomi
La donna era arrivata con un volo di linea dal Kenya. In aereo si sarebbe sentita male, scatenando il panico tra i passeggeri. All’atterraggio una equipe medica l’ha isolata con un contenitore per trasportarla in ospedale

Una donna italiana di 23 anni, E.S., è stata ricoverata oggi a Istanbul con sintomi simili a quelli di Ebola. La donna era arrivata con un volo di linea dal Kenya e in viaggio si era sentita male. Lo riferisce il sito del quotidiano turco Zaman.

Secondo il giornale, prima della partenza dal Kenya alla donna era stata diagnosticata la malaria. I medici l’avevano autorizzata lo stesso a viaggiare. Si è imbarcata a Kano su un volo della Turkish Airlines per Istanbul, portando con sé medicine anti-malariche. In volo aveva la febbre e ha vomitato per due volte, tanto che l’equipaggio l’ha portata in un locale speciale.

Fra i passeggeri si è diffuso il panico e il pilota ha chiesto alla torre di controllo dell’aeroporto Ataturk di mandare una equipe medica all’arrivo. Poiché la donna aveva sintomi simili a quelli di Ebola, i sanitari turchi l’hanno messa in un contenitore di plastica trasparente isolato e l’hanno trasportata in ospedale, per accertare se era stata infettata dal virus.

da lastampa.it

Categorie
Turchia

Turchia il delfino a due teste

delfino con due testeDELFINO A DUE TESTE TROVATO MORTO SULLE COSTE
DELLA TURCHIA. LA CARCASSA SOTTO ESAME

ANKARA – Raro esemplare di delfino trovato morto in Turchia. Un delfino con due teste è stato trovato morto su una spiaggia della costa mediterranea della Turchia, riferisce la stampa di Ankara. Il resti dell’animale sono stati consegnati all’Università di Akdeniz, i cui ricercatori esamineranno il raro esemplare, scrive Zaman online.

da leggo.it

Occhio all’orma della scarpa per capirne le dimensioni