Categorie
curiosità meteo turismo ultime notizie vacanze Veneto viaggi

Zaia chiede di oscurare il Veneto nelle previsioni meteo per non recare danno al turismo

Meteo e Turismo : “Veneto da oscurare sulle previsioni”. Ecco le incredibili parole di Zaia

via_del_mare_venetoÈ chiaro come il maltempo non aiuti certamente il turismo, soprattutto quello balneare, considerando già la crisi che incombe. E se consideriamo il trend instauratosi nelgi ultimi mesi con piogge in molte località praticamente quasi senza sosta e nevicate copiosissime in montagna possiamo tranquillamente capire, senza molti calcoli, quanto sfavorevole si sia rivelata questa prima parte del 2013 per il turismo a livello nazionale.

Le previsioni meteo aiutano in tal senso i turisti a capire quali potrebbero essere i giorni migliori per andare in vacanza in una determinata località o per programmare attività.  Tuttavia non la pensa così Luca Zaia, Presidente della regione Veneto, rosso in volto per il deludente inizio di 2013 dal punto di vista turistico e soprattutto dopo le vacanze pasquali, anche nei comprensori sciistici. Ecco le sue parole : “Si oscurino le previsioni meteo per il Veneto nei siti che forniscono questo servizio o procederemo per danni”. Lanciamo un appello perche’ questi signori ci cancellino dalle previsioni del tempo, che facciano un’area tutta nera, non ci importa nulla. Meglio sarebbe tornare a Bernacca, a previsioni molto macro”.

“Con i nostri legali – ha annunciato Zaia – stiamo valutando ipotesi di richieste danni se i gestori di questi siti continuano su questa strada. Torniamo alla semplicita’, come il Papa che dice ‘buonasera’. Pensiamo di essere meglio di Dio? Si seguano le previsioni del nostro sito Arpav – ha concluso – che sono serie e fatte bene”.

Parole non del tutto corrette quelle di Zaia, in quanto stando al suo pensiero, dovrebbero essere censurate anche le previsioni corrette, ovvero privare un’intera regione di un servizio gratuito utilissimo alla popolazione. E pensandoci, censura o non censura, in caso di pioggia i problemi sorgerebbero nuovamente.

da inmeteo.net

Categorie
meteo Pasqua rimini ultime notizie

Pasqua 2013 : gli albergatori di Rimini chiedono i danni per le previsioni meteo di maltempo

 Meteo, ci risiamo. Gli albergatori di Rimini contro i meteorologi: “abbiamo avuto danni dalle previsioni di maltempo”

di Peppe Caridi

Rimini Festival del Mondo AnticoNessuna voglia di ”imbrigliare” chi fa previsioni del tempo ma, archiviate – non senza polemiche – le festivita’ pasquali, ”abbiamo gia’ contattato gli avvocati per vedere cosa si puo’ fare” e evitare che, in futuro, indicazioni sul meteo, possano arrecare danni all’economia turistica della Riviera romagnola.

Sono sul piede di guerra, gli albergatori riminesi, colpiti – a loro dire – dalle negative previsioni del tempo per il ponte di Pasqua rivelatosi decisamente migliore, dal punto di vista atmosferico, rispetto a quanto atteso. ”Questa mattina ho contattato gli avvocati – spiega il presidente dell’Associazione Albergatori di Rimini, Patrizia Rinaldis – e ho sentito Provincia e Regione. Nessuno – aggiunge – vuole imbrigliare la corretta informazione, ci mancherebbe” ma le disdette giunte ”in seguito alle previsioni meteo hanno creato un danno pesantissimo a livello patrimoniale.

Gli avvocati – ribadisce – li abbiamo contattati: vediamo quello che si puo’ fare, non e’ facile ma vediamo”. Gli esperti del tempo, prosegue Rinaldis, ”dicono che la nostra area e’ difficile da prevedere perche’ influenzata dalla vicinanza del mare e dell’Appennino che possono sballare” i parametri. ”Hanno la possibilita’ di essere meno superficiali – argomenta – invece, per sicurezza, si tengono sul versante piu’ pessimistico senza tenere conto dell’eventuale danno patrimoniale.

Poi – attacca ancora – vorrei sapere perche’ sul canale telematico, come gli smartphone, non vengono aggiornate automaticamente le previsioni: anche su questo punto c’e’ qualcosa da dire”. A giudizio del presidente dell’Aia riminese, le questioni relative al tempo, potrebbero avere arrecato un danno patrimoniale a alberghi e indotto di Rimini, decisamente consistente, intorno ”al milione di euro”. ”Il danno – spiega – e’ pesantissimo. Se facciamo un conto ‘della serva’, considerando 30 persone ad albergo per 2 giorni per 300 alberghi ad una media di 45 euro, direi che siamo sugli 800.000 euro; con l’indotto sul territorio si arriva sul milione di euro”.

Quanto al futuro, chiosa Rinaldis, ”adesso l’importante sono le prossime date del 25 aprile e del Primo Maggio. Non vogliamo mettere il bavaglio a nessuno ma sarebbe insostenibile e devastante” incappare in errori.

da meteoweb.eu

Categorie
meteo trasporti ultime notizie

Marzo 2013 maltempo in Nord Europa : caos voli cancellati

AEREI CANCELLATI PER LA NEVE NEL NORD EUROPA. CAOS A FIUMICINO E MILANO

nord_europa_neve_voli_cancellatiCentinaia di voli cancellati stamani a causa del maltempo e delle forti nevicate che stanno imbiancando tutto il Nord Europa. Ripercussioni sui voli da e per Parigi e Francoforte anche all’aeroporto di Fiumicino a causa del maltempo e della neve che sta penalizzando alcuni scali del nord ovest Europa.

Al momento, sono stati cancellati da Fiumicino tre voli per Parigi mentre altri due accusano ritardi di oltre tre ore; tre i voli cancellati in arrivo dalla Capitale transalpina. Dallo scalo romano è stato cancellato un volo Lufthansa per Francoforte, dove in mattinata è stato chiuso lo scalo per l’emergenza neve; soppresso anche uno in arrivo.

Disagi nel traffico aereo in Germania, dove, a causa del maltempo, sono stati cancellati i mattinata 161 voli allo scalo di Francoforte. Pesanti ritardi si sono accumulati a causa della neve e delle operazioni di disgelo necessarie agli aerei in partenza. Anche la circolazione stradale sta risentendo in queste ore delle condizioni del tempo: è caos lungo le autostrade attorno alla città dell’Assia.

Mentre sulla A5 c’è stato un incidente dovuto al ghiaccio. In settimana le temperature in Germania sono bruscamente calate, dopo i primi accenni di primavera dei primi giorni di marzo, finendo di nuovo sotto lo zero in tutto il Paese.

da leggo.it