Londra Tamigi e le foche

foca nel tamigiRegno Unito: boom di foche nel Tamigi, quadruplicati gli avvistamenti
Gli scienziati stimano che la popolazione sia di circa 940 esemplari in un’area di 4mila chilometri quadrati (l’anno scorso erano solo 250)

Una foca di porto si rilassa in acqua

Il numero delle foche avvistate nell’estuario del Tamigi è quadruplicato nel giro di un anno, passando da 250 a mille esemplari. Il grande fiume inglese, dichiarato «biologicamente morto» negli anni Cinquanta a causa del forte inquinamento, è tornato a essere il luogo ideale per le cosiddette «foche del porto» e per quelle grigie, come ha rivelato a London24 la società zoologica di Londra.

Gli scienziati stimano che la popolazione delle foche sia di circa 940 esemplari in un’area di 4mila chilometri quadrati, «un risultato incomprensibile considerata l’estrema vicinanza a Londra», viene sottolineato. Chiaramente, secondo gli studiosi, il tutto è dovuto alla buona qualità delle acque dell’estuario e alla conseguente abbondanza di pesce, quindi di cibo per le foche. Ora la società zoologica chiede ai turisti e agli abitanti dei paesi sull’estuario di riportare tutti gli avvistamenti, in modo da poter stilare una vera e propria mappa e capire quali siano le zone preferite da questi animali.

da lastampa.it

Londra Tamigi l’ippopotamo gigante dello scultore olandese Florentijn Hofman quello della papera gialla

Londra tamigi ippopotamo legno gigante Florentijn Hofman 07Lo scultore olandese Florentijn Hofman è in piena attività in questi giorni: dopo aver istallato un coniglio gigante sdraiato a Taiwan, ha realizzato un mega ippopotamo di legno sul Tamigi.
Hofman è noto per la ‘Rubber duck’, la papera gialla gonfiabile alta 16 metri che ha viaggiato lungo i fiumi più famosi di paesi come la Francia, il Brasile e gli Stati Uniti.
Ora la sua arte sbarca anche a Londra, lungo le rive del fiume che bagna la città. I londinesi hanno potuto ammirare un ippopotamo gigante di legno: “Lo scopo della mia arte è sempre stato quello di sconvolgere la routine quotidiana – ha spiegato l’artista – provocando stupore nei cittadini e dando loro un argomento di conversazione”.
L’opera è stata realizzata nell’ambito di un festival che promuove diversi eventi che celebrano le arti e la musica(foto LaPresse)

da blitzquotidiano.it

Londra il grattacielo a spirale The Endless City in Height SuperSkyScrapers Award 2014

Londra grattacielo a spirale SuperSkyScrapers Award 2014 The Endless City in Height  01Londra, il grattacielo a spirale è una città: il progetto

La spirale è spesso associata all’infinito e al divenire vorticoso e dinamico. Da questo concetto nasce l’idea dello studio SURE Architecture Ltd di creare, a Londra, una città nella città che sia concentrica, autosufficiente e che sembri un normale grattacielo. “The Endless City in Height” è in realtà formata da due lunghe rampe a spirale intrecciate tra loro, sostenute da tubi in acciaio e collegate da ponti e stradine. Il progetto mostra un edificio completamente aperto, con piazze, parchi e negozi, simile in altezza ad un grattacielo di 55 piani e con una superficie totale di circa tremila metri quadrati: una piccola cittadina verticale che risulta più stretta alla base e più larga in cima, per favorire la diffusione della luce naturale. Il progetto ha vinto il “SuperSkyScrapers Award 2014” di Londra.

(a cura di Virginia Della Sala)  da kataweb.it