Categorie
lago

La scomparsa del lago d’Aral

Lago d'Aral 02Era uno dei laghi più grandi al mondo: così si è prosciugato l’Aral

Un tempo era il quarto lago più grande del mondo. Adesso è quasi completamente secco. Le foto satellitari diffuse dalla Nasa mostrano uno dei disastri ambientali peggiori del nostro tempo: il prosciugamento del lago Aral che si trova tra Kazakistan e Uzbekistan. Dal 200 al 2014 l’acqua del lago è praticamente scomparsa. Il prosciugamento progressivo da quando in epoca sovietica l’acqua dei due affluenti, i fiumi Amu Darya e Syr Darya, è stata deviata per irrigare i campi di cotone. Qui un’immagine del 25 agosto 2000 (Nasa)

da corriere.it

 

Categorie
lago Svizzera

Visitare Lago Oeschinen in Svizzera

Lago Oeschinen 10Lago Oeschinen. Svizzera al top
Acqua, verde, bianco neve-ghiaccio e quiete, una segnaletica dei percorsi trekking dettagliata come al di qua delle Alpi neanche sogniamo sulle tangenziali metropolitane. E l’immancabile bandiera rossocrociata. La Svizzera come e meglio di quanto ci si possa immaginare, quella che si palesa guardando queste belle immagine dell’Oeschinensee (Lago Oeschinen), situato vicino a Kandersteg, nelle propaggini sud-occidentali dell’Oberland Bernese. Situato a 1578 metri, lungo circa un chilometro, largo mezzo, e profondo fino a 50 metri, si raggiunge con una funivia dalla località “capoluogo” dell’area, parte del complesso Jungfrau-Aletsch-Bietscher, sito Unesco World Heritage di cui fanno parte l’Aletschergletscher – il ghiacciaio di 22 km che è il più lungo delle Alpi e si dipana dal cuore delle Alpi Bernesi sino alla Valle del Rodano – e, sul versante Nord, il famoso trenino della Jungfrau – che partendo da Interlaken, buca la parete dell’Eiger per arrivare ai 3454 metri dello Jungfraujoch. Una curiosità sfiziosa, per chi volesse raggiungere quest’area dall’Italia. Sia che si arrivi in Svizzera via Gran San Bernardo (approdando a Martigny), che dal Sempione (Brig), il metodo più rapido è quello di attraversare le propaggini orientali dell’Oberland Bernese, servendosi del servizio di trasporto auto delle ferrovie elvetiche, attraverso il tunnel del Lötschberg. I treni partono ogni 30 minuti (ogni 15 nelle ore e nei periodi di punta), impiegandone 15 per attraversare la galleria. Calcolando l’attesa, un’ora di tempo ne fa risparmiare almeno 3, quelle che sarebbero necessarie ad aggirare le montagne utilizzando le strade da Ovest (toccherebbe arrivar fino al lago di Thun, per poi prendere da Nord, ma dal basso, la strada della vallata di Kandersteg, sicuramente un percorso turisticamente interessante ma molto lungo). Il costo del passaggio è ragionevole (27 franchi svizzeri, ca 23 euro) per veicoli fino a 9 persone, occupanti – che rimangono a bordo dell’auto durante il tragitto – inclusi. Previsti anche servizio per moto e biciclette, oltreché per camper e veicoli pesanti. Il tutto può anche essere prenotato online

da kataweb.it

Categorie
lago Tunisia

Tunisia un lago si forma improvvisamente a Sud vicino a Gafsa

Tunisia nasce lago vicino Gafsa 06Tunisia, spunta un lago nel deserto

Un lago si è formato in mezzo al deserto nel sud della Tunisia. La distesa d’acqua, che si trova a 25 chilometri dalla città di Gafsa,  è comparsa in una zona afflitta dalla siccità. Scoperta da alcuni pastori e considerata miracolosa dalla maggior parte della popolazione locale, è diventata subito un’attrazione turistica. Più di 600 persone si sono già recate sulla spiaggia del nuovo lago. Le autorità hanno però avvertito la popolazione che l’acqua, che da azzurro cristallino è diventata color verde scuro, potrebbe essere cancerogena. Il lago di Gafsa, secondo la protezione civile tunisina, contiene un volume di un milione di metri cubi d’acqua su una superficie di un ettaro, per una profondità tra i 10 e i 18 metri. Nessuna spiegazione ufficiale per ora è stata data al fenomeno. Alcuni geologi ipotizzano che l’attività sismica potrebbe aver causato la rottura della falda acquifera sotterranea.

da kataweb.it