Categorie
fiere Italia Londra ultime notizie

L’Italia al World Travel Market 2013 di Londra

A Londra, l’Italia del turismo vince, nonostante tutto

di Stefano Paolo Giussani

Italia Londra World Travel Market 2013Provo a descrivere lo scintillio della più prestigiosa fiera del turismo sul pianeta, il WTM (World Travel Market) appena concluso a Londra. Due giganteschi padiglioni che nel grigiore novembrino sul Tamigi sfavillano in una fantasmagoria di colori con gli stand degli espositori che gareggiano al design più accattivante. Tutti gli espositori? No, purtroppo.

Siamo la nazione del buon gusto, ma quando arrivi nello spazio del Belpaese trovi un brutto, bruttissimo stand. Vorrei davvero conoscere chi è il genio che ha progettato l’allestimento (uguale da almeno sei anni, posso dimostrarlo) perché se anche lui arriva dal paese di Michelangelo, Raffaello e Caravaggio, del nostro paese deve avere preso la parte peggiore. Signori organizzatori: il turismo è il nostro petrolio, perché lo diamo via in barattoli arrugginiti?

La pessima presentazione in contraltare agli arrivi pur sempre lusinghieri, conferma però che siamo un paese ambito e meraviglioso. Non oso immaginare come lieviterebbero gli arrivi se solo imparassimo anche a presentarlo. Lo dimostrano i riconoscimenti.

Nonostante tutto, infatti, il popolo dei viaggiatori continua a venire e a premiarci. A fine manifestazione c’è stata l’assegnazione degli awards, dove la Liguria l’ha fatta da padrona con la vittoria di Genova come miglior destinazione di tappa crocieristica e le nomination del capoluogo per la categoria “City break” e di Sestri Levante per la categoria “Room with a view”.

Sarà contento Andersen che proprio a Sestri trascorse una parte della sua vita. Un po’ meno io che, pur gioendo per la Liguria, mi rammarico perché vivo nel paese più bello del mondo ma quando si tratta di presentarsi alla fiera più importante siamo sotto i livelli della Nigeria (anche qui, posso dimostrarlo).

da huffingtonpost.it

Categorie
brescia fiere manifestazioni turismo ultime notizie vacanze viaggi

Festival Franciacortando 2013

Franciacortando 2013: tra arte, cinema, gusto
Pitture, social dining ed escursioni nel verde tra i vigneti del Bresciano

franciacortando_2013Il fine settimana di Franciacortando 2013, il festival che anima da venerdì 31 maggio e domenica 2 giugno la zona della Lombardia identificata con il celebre vino Franciacorta, propone ghiotte occasioni per molti palati: gli amanti dell’arte possono godersi l’esibizione live di Francky Criquet, “pittore visionario e selvaggio”, oppure le sessioni di acquerello en plein air; le buone forchette hanno a disposizione le esperienze di social dining in location esclusive, i cinefili si godono le proiezioni dei cortometraggi del Festival FranciaCORTI.

Intanto i bambini si divertono con spettacoli teatrali e laboratori creativi, mentre per i piccolissimi c’è la nursery 0/3. Il fil rouge dell’edizione 2013 dell’ormai “classico” appuntamento primaverile organizzato dalla Strada del Franciacorta, è il tema della strada, coniugato secondo le specificità dell’arte, del cinema e soprattutto del gusto. Insomma, l’intera Franciacorta si mette in gran spolvero per accogliere i suoi ospiti, con una ricchissima serie di eventi che anima il long weekend, coordinato dalla regia dell’agenzia Chrysalis.

In primo piano sono naturalmente le visite, le degustazioni e i microeventi nelle cantine e nei laboratori di prodotti tipici del Franciacorta, come si conviene a questo territorio vocato alla viticoltura e strettamente identificato con il suo prodotto più pregiato, il Franciacorta appunto.

Tutte le strutture associate alla Strada sono aperte e a disposizione dei visitatori, con  visite guidate, menu a tema in ristoranti e agriturismo, passeggiate guidate a piedi e in bicicletta.  Per l’occasione, sono realizzati speciali pacchetti weekend in hotel, agriturismo, campeggio, dimore storiche e bed & breakfast  ed è attivata la Franciacortando Card, che permette di ottenere  sconti e facilitazioni.

Tra gli eventi principali in programma, segnaliamo l’esibizione live pittore francese Francky Criquet (Artespressione Milano), artista sanguigno e alchimista del colore che fa della pittura una carica di energia e di emozione, il quale realizza in diretta performances di action painting.

estratto da tgcom

Categorie
fiere firenze manifestazioni toscana ultime notizie

Il Palio di Fucecchio 2013

Toscana storica: Fucecchio e il suo Palio
Domenica 19 maggio tra gare e rievocazioni storiche

palio_fucecchio_2013E’ una delle corse a cavallo più prestigiose d’Italia ed è preceduta da un corteo storico spettacolare e imponente: siamo a Fucecchio, in provincia di Firenze, per celebrare il Palio che domenica 19 maggio vive il suo momento culminante. Dodici contrade in lizza si contendono l’ambito trofeo, tra rivalità, voglia di primeggiare e folkloristici sfottò.

Per mesi i fucecchiesi si dedicano alla preparazione dei costumi,  delle sceneggiature e delle coreografie che animano il corteo storico, ma la corsa equestre è solo il culmine di una settimana di manifestazioni: il Palio è infatti l’occasione per un pittoresco mercato, per le sfilate dei bambini e per una serie di appuntamenti: tra questi segnaliamo la presentazione del “cencio”, il drappo dipinto che le contrade si disputano nel pomeriggio alla corsa, e che ogni anno viene realizzato da un artista diverso. nella splendida cornice di Piazza Vittorio Veneto.

Ci sono poi la “tratta” dei cavalli, ovvero la loro assegnazione alle contrade, le prove e le cene della vigilia in ogni contrada, fino ad arrivare alla domenica della manifestazione, con la sfilata storica al mattino e le corse nel pomeriggio.

Il corteo coinvolge tutta Fucecchio e mobilita oltre 1200 figuranti che sfilano lungo le principali strade cittadine, da piazza Aldo Moro fino a piazza Vittorio Veneto e via Vastruccio, cuore del centro storico. Ogni Contrada propone la rievocazione di un momento della storia del paese, con lo sfoggio di magnifici costumi che raffigurano arti e mestieri del periodo prescelto; la grande sfilata percorre le principali strade cittadine ed è chiusa da un gruppo di 12 figuranti, uno per Contrada, che accompagnano il “cencio”.

Nel pomeriggio ci si trasferisce nell’area verde della Buca del Palio per la corsa dei cavalli mezzosangue, clou della manifestazione. Più di diecimila persone affollano ogni anno la pista ad anello in sabbia per un’emozionante gara articolata in tre corse: due batterie di sei cavalli e la finale a otto, con i primi cavalli classificati delle precedenti batterie.

Fucecchio sorge sulla riva destra del fiume Arno, al confine tra le province di Firenze, Pisa, Lucca e Pistoia. Il centro si sviluppa intorno al Poggio Salamartano, sul quale si trovano la Chiesa di San Salvatore e la Collegiata di San Giovanni Battista. Di grande impatto Parco Corsini, con le antiche torri della Rocca fiorentina: nell’aia, ai piedi della Torre Grossa, si trova Eloisa, la grande scultura monolitica in marmo di Carrara realizzata da Arturo Carmassi, mentre Palazzo Corsini ospita il Museo civico.

Per gli amanti della natura, oltre alle colline delle Cerbaie, con pittoreschi percorsi nel verde, è di grande interesse la Padule di Fucecchio, che con i suoi 1.800 ettari di estensione rappresenta la più grande distesa palustre interna italiana ed una tra le più importanti zone umide della Toscana, importante stazione di sosta sulle principali rotte migratorie degli uccelli. Oggi tutelato come riserva naturale, la Padule offre eccezionali spunti per gli appassionati di bird watching e fotografia naturalistica soprattutto durante la stagione primaverile.

da tgcom