Casadei la notte rosa e le polemiche sul liscio

‘Notte Rosa’, Mirko Casadei attacca Vasco Errani: “Si vergogna della tradizione locale”
Il figlio del re del liscio afferma “Su piu’ di 400 spettacoli che si terranno su tutta la Riviera Romagnola non c’e’ spazio per il liscio e per i Casadei”

Casadei amareggiato. A pochi giorni dall’inizio della ‘Notte Rosa’, kermesse estiva della riviera romagnola, il figlio del re del liscio attacca l’organizzazione e in partolare il presidente della regione emilia-Romagna Vasco Errani, che sarebbe contrario al liscio.
”Errani, attacca Casadei, ancora una volta, con questo atteggiamento dimostra di vergognarsi della tradizione locale’. ‘Nella Notte Rosa, su piu’ di 400 spettacoli che si terranno su tutta la Riviera Romagnola, non c’e’ spazio per il Liscio e per i Casadei. Eppure i turisti sognano la Romagna, certi di respirare l’atmosfera che da sempre caratterizza questa terra e questa gente, ma le amministrazioni si lasciano globalizzare tralasciando i valori importanti e fondamentali di un territorio cosi’ amato. Forse e’ per questo che la sinistra in Romagna sta perdendo importanti Comuni della Riviera, come Cesenatico, Gatteo Mare, Bellaria Igea Marina. Insomma per il turismo della Riviera di Romagna tira una brutta aria: mete un tempo ambite, di divertimenti e dolcevita, ricche di ingredienti genuini e caratteristici , perdono oggi il loro vero sapore”.
L’orchestra Casadei fa sapere che sara’ ugualmente in scena nella notte rosa, suonando gratis sulla spiaggia di Valverde.
“Il liscio alla Notte rosa c’e’. Basta polemiche strumentali”. L’assessore regionale al Turismo Maurizio Melucci replica alla affermazioni di Mirko Casadei a proposito del liscio e sottolinea: “Gli appuntamenti della Notte rosa sono giustamente decisi dagli enti locali e dalle categorie e prevedono diverse proposte di questo tipo. Il ruolo della Regione e’ certamente anche quello di preservare le tradizioni e la
cultura delle sue genti e su questo orientare l’azione di governo, ma non quello di organizzare i concerti della Notte rosa”.
L’assessore Melucci ricorda, tra l’altro, che “a Rimini, uno degli spettacoli di questo splendido evento che si terra’ venerdi’ prossimo, vedra’ sul palco l’orchestra Borghesi e certamente non per volere della Regione, ma per la scelta di un comitato locale che ha deciso che quella proposta ben calzasse per gli ospiti della zona. Cosi’ come altri comitati turistici della costa hanno previsto appuntamenti con orchestre romagnole. Inoltre sabato 2 luglio, sempre all’interno del cartellone della Notte rosa, si svolgera’ una nuova edizione del Gran Ballo Liscio alla darsena di San Giuliano a Rimini. Da ultimo, proprio per dimostrare che vi e’ un’attenzione particolare alle nostre tradizioni, il 28 luglio e’ anche in programma l’iniziativa organizzata dal comune di Santarcangelo e da Casadei Sonora ‘Una vita in musica’ e patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna”.
“Da ben tre anni l’orchestra Casadei ripete ai giornali la stessa cosa. Anche quest’anno- conclude l’assessore- Casadei orienta le polemiche verso la Regione, forse non trovando risposte dagli organizzatori. Da parte nostra, come Regione, non esprimiamo giudizi sugli artisti visto che l’organizzazione delle serate della Notte rosa non ci compete”.

da ilrestodelcarlino.it

Leave a Reply