Categorie
manifestazioni milano turismo ultime notizie

Cartoomics 2013

Cartoomics 2013: la recensione della serata Beatles&Rolling Stones alle Scimmie

di Arianna Ascione

cartoomics_2013_milanoIeri sera alla Scimmie di Milano è andata in scena una festa, un assaggino di quello che si potrà gustare a Cartoomics 2013: infatti quest’anno si celebreranno in grande stile i 50 anni di Beatles e Rolling Stones con l’iniziativa “The satisfaction of yesterday” (organizzata da Italia Crea in collaborazione con Beatlesiani d’Italia Associati e Rolling Stones Italia). Sul palco i The Triflers e i Donkeys Forever, che hanno tributato un omaggio con i fiocchi a queste due pietre miliari della storia del rock.

Per quanto riguarda i Beatles il prossimo 22 marzo saranno 50 anni dalla pubblicazione di “Please please me”, il primo LP del quartetto di Liverpool. Un disco dal sapore molto vivo anche a distanza di anni, molto ‘live’: infatti nelle intenzioni del produttore dell’epoca, George Martin, c’era il voler ricreare l’atmosfera dei concerti della band allo storico Cavern. Tanto che per un attimo si è pensato di registrarlo addirittura lì, preferendo poi uno studio per così dire ‘tradizionale’. Studio che venne prenotato per un solo giorno, e quindi non c’era tempo da perdere: bisognava immortalare su nastro tutto il meglio one shot o quasi. Leggendarie le tempistiche di realizzazione (i brani incisi in quella sessione vennero realizzati in 12 ore o poco più) e la copertina (i quattro Beatles che si affacciano dagli studi londinesi della Emi. Una copertina ‘immediata’, così come il resto del disco. E pensare che Martin voleva fare una session fotografica allo Zoo di Londra!).

L’essenza vera della band, che noi immaginiamo ancora imberbe e inconsapevole del successo che avrebbe avuto, si può tastare oltre che nei celeberrimi singoli, a mio avviso, anche nella cover di “Twist and Shout”: venne registrata per ultima, e nonostante la stanchezza, i Beatles diedero il meglio di sè, come facevano sul palco del Cavern. Dove questo brano scatenava letteralmente i presenti in forsennati balli.

I Rolling Stones invece proprio nel 2013 compiono 50 anni: si festeggia infatti l’ingresso in formazione di Charlie Watts. Una storia, quella dei Rolling, nata quasi sui banchi di scuola, e su un treno, con il leggendario incontro tra Mick e Keith che, non vedendosi da alcuni anni, si misero a parlare e decisero di suonare insieme. Tirando in ballo anche il vecchio compagno di scuola di Mick Dick Taylor. Intanto Brian Jones una sera va a sentire una band, in cui suona proprio Charlie Watts, e in cui entrerà con il nome di Elmo Lewis. Dopo uno show, a cui erano presenti anche Mick e Keith, i tre si parlano e mettono insieme la formazione che si esibirà il 12 luglio 1962 sul palco del Marquee di Londra – tra l’altro, in sostituzione di un’altra band -: Mick Jagger alla voce, Keith Richards ed Elmo Lewis alle chitarre, Dick Taylor al basso, Ian Stewart al piano e Mick Avory alla batteria. Avory sarà sostituito prima da Tony Chapman e poi nel gennaio 1963 da Watts. E da Satisfaction in poi (1965) è leggenda.

Le due formazioni sono pietre miliari della storia del rock, e sulla loro rivalità si è spesso cavalcato ingiustamente: infatti i Rolling hanno in repertorio persino una canzone scritta per loro dal duo Lennon/McCartney (“I Wanna Be Your Man”) a testimonianza della reciproca stima.

Insomma, l’appuntamento a Cartoomics è davvero da non perdere. Anche perchè Beatles e Rolling Stones sono anche parte integrante della storia della cultura, per quanto riguarda il mondo dei fumetti e dei cartoon: dalla serie a cartoni animati The Beatles (andata in onda dal ‘65 al ‘69 negli States) e Yellow Submarine, al video di “Harlem Shuffle” (1986), passando per le incursioni che le due band hanno fatto nei cartoon moderni (Simpson, Griffin, South Park).

continua

da 02blog.it

Rispondi