Capodanno nel Veneto, tra i baci di Venezia ed il dopo alluvione di Vicenza

Capodanno, 60mila a Venezia per il bacio «sotto zero»
La grande festa in piazza San Marco con l’omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Migliaia di persone anche a Mestre, Verona, Padova e Vicenza

In 60mila si sono ritrovati in piazza San Marco a Venezia per salutare il 2011 con l’ormai tradizionale bacio collettivo. Una prova d’amore «sotto zero», dato il freddo di queste notti, ma affrontata a suon di musica dalle migliaia di ospiti di Venezia, intiepiditi dal gadget di quest’anno, i «cuori scaldamano» distribuiti dalla società promotrice dell’evento, Venezia Marketing Eventi.

Allo scoccare della mezzanotte, sotto un cielo stellato, anche un omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia: i fuochi d’artificio sono stati aperti da una serie di fontane nelle tonalità del rosso, bianco e verde.

Tutto si è svolto allegramente e senza incidenti. Migliaia di altre persone hanno salutato in Veneto il nuovo anno anche nelle feste di piazza organizzate a Mestre, Verona (20 mila persone in piazza Bra per il concerto dei Sonohra), Padova e Vicenza, città quest’ultima dove il nuovo anno ha voluto rappresentare anche la chiusura della difficile emergenza dell’alluvione.

da CORRIERE.IT


Leave a Reply