Categorie
mare venezia

Bibione e gli ombrelloni a tre piazze

Spiagge venete, sfida alla crisi Ombrelloni a 3 piazze e in rete
Dal dermatologo al wi-fi, tutte le coccole per turisti. Bibione a cinque stelle

VENEZIA — Dal dermatologo all’ombrellone a «tre piazze», dalla prenotazione on-line alle isole per lo sport. Così le spiagge venete cercano di superare la crisi e la concorrenza di Spagna, Mar Rosso e Grecia. Questo mentre nel primo week-end di sole e temperature estive è scattato l’assalto alle spiagge con code sulle strade per il mare. Sulla riviera veneta in vetta alla classifica questa volta c’è Bibione che con un investimento di quasi 500mila euro esibisce per il 2012 una spiaggia «a cinque stelle». Tra qualche giorno sarà la prima spiaggia ad attivare la prenotazione via internet per l’ombrellone su gran parte dell’arenile. Sarà sufficiente avere un computer collegato a internet e con pochi click si potrà scegliere il proprio «picchetto» sulla piantina del litorale, prenotarlo per uno o più giorni, pagare il tutto con carta di credito. In questo modo si evita ogni tipo di coda alla cassa, in particolare nei giorni di fine settimana. In altre località della riviera la prenotazione on-line è già attiva, ma limitata a ridotti settori di arenile.

A Jesolo, per esempio, gli stabilimenti balneari Beach Green e Oro Beach prevedono la prenotazione via internet dopo l’acquisto di una scheda prepagata che fornisce credito e credenziali. Granso Stanco, Astoria, Clodia e Bagni Lungomare di Sottomarina adottano invece la prenotazione on-line parziale: l’ombrellone si può riservare con una email; stesso metodo utilizzabile anche agli Alberoni, al Lido, ma solo entro le 9 dello stesso giorno. Internet sotto l’ombrellone? Vari stabilimenti balneari offrono «hot spot» per la connessione wireless, i litorali di Jesolo e Bibione sono praticamente interamente coperti da questo servizio, anche se i costi sono alti: a Bibione si spendono 10 euro per due giorni o 15 euro a settimana. Sempre restando a Bibione ecco spuntare per la famiglia l’ombrellone a «tre piazze» con la maggiorazione di un solo euro al giorno rispetto a quello tradizionale: a Lido del sole i maxi ombrelloni sono in paglia, con due lettini e una sdraio; nella zona delle terme sono quadrati con la stessa dotazione. Non solo: Bibione Spiaggia, ogni martedì di luglio e agosto metterà a disposizione dei turisti un dermatologo nelle sei isole di servizi in spiaggia, aree pic-nic tra le Terme e Lido del Sole, sei isole dello sport per beach tennis, beach volley e giochi per bambini; una tensostruttura da 500 metri quadrati in piazzale Zenith che diventerà, a seconda delle giornate, area fitness o di eventi in spiaggia, anche in caso di pioggia.

Mauro Zanutto da corriere.it

Rispondi