Categorie
Marche

Ascoli Quintana Palio della Giostra di Agosto 2014 vince Luca Innocenzi del sestiere di Portà Solestà

palio quintana agosto 2014Quintana di Agosto, Luca Innocenzi porta ancora in trionfo Solestà

Nell’anniversario della Quintana, che festeggiava i suoi sessant’anni, la città ha risposto numerosa affollando le vie del centro storico e le sue bellissime piazze. Ascoli, colorata a festa, ha accolto a braccia aperte i numerosi turisti che sono accorsi per gustarsi il corteo medievale e la successiva gara.

L’offerta dei Ceri e la classica Lettura del Bando hanno riempito la vigilia della Quintana che si è conclusa con la gara che si è disputata questo pomeriggio al campo dello “Squarcia”, dove i sei sestieri si sono contesi il Palio della Giostra di Agosto realizzato dall’artista Gaetano Carboni.

A festeggiare ancora una volta è il sestiere di Portà Solestà con il suo cavaliere Luca Innocenzi che, come è accaduto nella Giostra di Luglio, non ha sbagliato niente ed ha conquistato il palio con i suoi 1932 punti finali. Secondo posto per Massimo Gubbini e il sestiere di Porta Tufilla che hanno concluso la loro gara con 1858 punti finali. Gubbini paga la penalità a cui è andato incontro nella prima tornata spianando la strada al “perfetto” Luca Innocenzi che ha regalato, vincendo oggi, il venticinquesimo successo al suo sestiere.

Terzo posto conquistato dalla Piazzarola e dal suo cavaliere Denny Coppari che ha terminato con 1828 punti. Quarto il sestiere di Porta Maggiore con Guido Crotali che ha concluso con 1796 punti finali. Quinto posto per Porta Romana che però ha portato a termine solo la prima tornata a causa dell’infortunio che ha colpito il suo cavaliere, Emanuele Capriotti, costretto ad alzare bandiera bianca portando a casa comunque 588 punti. Ultima piazza per Sant’Emidio e per il suo “sfortunatissimo” cavaliere Jacopo Rossi che, dopo aver concluso la prima tornata annullata per irregolarità, ha dovuto abbandonare la gara per infortunio.

Ora la Quintana cala il sipario invitandoci, ancora numerosi, ai suoi prossimi appuntamenti medievali…

RAFFAELE GIACHINI da picenotime.it

Rispondi