Categorie
Spazio

Arriva eclissi anulare di sole ma visibile solo dal Pacifico

In arrivo un’eclissi anulare del sole

Roma – L’ “anello di fuoco” si prepara a dare spettacolo, con l’eclisse anulare di Sole prevista il 20 maggio. Purtroppo non sarà visibile dall’Italia, ma esclusivamente in una stretta fascia che si estende nell’emisfero Nord attraverso il Pacifico. Dagli Stati Uniti alla Cina, astronomi e appassionati del cielo si stanno organizzando per osservare un fenomeno astronomico imperdibile.

L’eclisse avverrà nel momento in cui il disco della Luna passerà davanti a quello del Sole, ffinché non resterà visibile soltanto un sottile anello luminoso, il cosiddetto «anello di fuoco». Questo avviene perché la Luna si trova alla massima distanza dalla Terra e per non riesce perciò ad oscurare completamente il disco solare, come avviene nelle eclissi totali.

L’eclisse anulare sarà quindi uno spettacolo “per pochi”, mentre su una zona più estesa, che comprende buona parte dell’Asia orientale e la Groenlandia, si vedrà un’eclisse parziale e la luce del Sole apparirà soltanto più debole.

Le immagini dell’eclisse saranno riprese anche dallo spazio, grazie alla sonda Hinode, nata dalla collaborazione fra l’agenzia spaziale giapponese Jaxa e l’americana Nasa. Hinode sarà l’unico osservatorio solare in grado di riprendere le immagini dell’evento. Gli altri osservatori solari, come Sdo (Solar Dynamics Observatory), Stereo (Solar Terrestrial Relations Observatory) e Soho (Solar Heliospheric Observatory) si trovano infatti in una posizione orbitale sfavorevole.

La prossima eclisse di Sole è prevista per il 13 novembre 2012 e solo pochissimi potranno osservarla. Sarà infatti visibile esclusivamente dall’Oceania e dall’Antartide.

Rispondi