Ara Pacis auto sotto terra e via il muro

Alemanno: inizio lavori a gennaio
Ara Pacis, auto sotto terra e via ‘il muro’

L’intervento, che prevede anche la pedonalizzazione dell’area sovrastante, con affaccio sul Tevere, fa parte delle misure volte ad armonizzare la presenza della nuova teca dell’Ara Pacis con gli edifici e la zona circostante

“I lavori per il sottopasso dell’Ara Pacis prenderanno il via a gennaio prossimo. Dureranno circa un anno, forse 14 mesi, e comprenderanno anche l’abbattimento del famoso muro che copre le chiese barocche”. C’è il via libera dell’archietto Meier, e il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, non perde tempo per annunciare al termine di un sopralluogo ai cantieri stradali del centro storico il sottopasso sul lungotevere all’altezza dell’Ara Pacis. Il contestato muro verrà abbattuto.

L’intervento, che prevede anche la pedonalizzazione dell’area sovrastante, con affaccio sul Tevere, fa parte delle misure volte ad armonizzare la presenza della nuova teca dell’Ara Pacis con gli edifici e la zona circostante. Tra queste c’e’ anche l’abbattimento, annunciato da Alemanno e concordato da tempo con l’architetto
Meier, del cosiddetto “muro della discordia”, il muretto esterno al complesso museale che copre i profili di due chiese barocche.

“C’è poi – ha aggiunto il sindaco – piazza Augusto Imperatore. A settembre vogliamo completare il finanziamento. C’è un progetto bellissimo – ha concluso il sindaco – che
possiamo collegare ai lavori per l’Ara Pacis”.

da rainews24.it

Leave a Reply