Categorie
Alto Adige bolzano montagna ultime notizie

Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi

Moonlight classic: la luna incontra lo sci
All’Alpe di Siusi una suggestiva gara di fondo

Alto_Adige_Moonlight_Classic_Alpe_SiusiDi solito gli sciatori apprezzano il sole quando devono scendere in pista. Il chiaro di luna è invece protagonista di un appuntamento ormai classico e molto atteso all’Alpe di Siusi, in provincia di Bolzano, sull’altopiano dello Sciliar, il più grande d’Europa. Venerdì 25 gennaio di svolge infatti il Moonlight Classic, maratona di fondo quanto mai insolita nel suo genere, nello scenario d’eccezione offerto dalle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

L’evento ha luogo ormai da sette anni: i raggi lunari sono la suggestiva illuminazione del tracciato circolare di piste di fondo segnato dalle fiaccole.  Nell’attesa della partenza a Compaccio, fissata per le ore 20.00, una squadra di ex fondisti offre un piccolo show sugli sci accompagnata dal suono dei corni alpini che invade la calma notturna mentre gli spettatori si radunano a ridosso dell’area della competizione. Dopo il via, armati di sci e torcia, i partecipanti scivolano silenziosamente nella notte, quasi non volessero turbare il candore del paesaggio invernale. I percorsi sono due: uno di 36, l’altro di 20 km, da affrontare in stile classico.

Entrambi sono a forma di anello, per cui gli sciatori al termine della gara sono ricondotti al punto di partenza, dove li attende la folla di spettatori accorsa per condividere l’emozione e la suggestione di questo evento. Verso le ore 22.00 a Compaccio arrivano gli sciatori più veloci e via via tutti gli altri: dopo la premiazione, i festeggiamenti continuano con buon cibo e ottima musica.

Dal 2007 ad oggi, Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi ha saputo mantenere inalterati gli elementi del proprio fascino, offrendo agli appassionati di questa disciplina – che si nutre non solo di agonismo ma anche della contemplazione quasi religiosa del paesaggio – tutto quello che si può aspettare da una gara di fondo in notturna, con atleti amatoriali e di livello internazionale, nello scenario delle montagne più magiche d’Europa.

da tgcom

Rispondi