Alberghi sciopero il 17 marzo contro la tassa di soggiorno

TURISMO: FEDERALBERGHI, IL 17 MARZO STRUTTURE CHIUSE CONTRO TASSA DI SOGGIORNO
La tassa di soggiorno è una “sciagurata ipotesi vessatoria nei confronti dei consumatori italiani e stranieri che pernotteranno negli alberghi italiani i 34mila alberghi italiani verranno inviati a non accettare prenotazioni il 17 marzo, giorno della celebrazione dell’Unità d’Italia”.
E’ quanto scrive Federalberghi nella delibera del consiglio direttivo, in merito alla misura prevista dal governo.
“Dopo due anni consecutivi di gravissima crisi economica le imprese ricettive italiane dichiarano uno stato di enorme difficoltà e pur mantenendo una disponibilità a discutere forme fiscali strutturate, pretendono dal Governo e dal Parlamento quella attenzione che finora non hanno avuto modo di vedere” aggiunge la Federazione.
Il 17 marzo, proclamata Festa dell’Unità d’Italia, sono attesi negli alberghi italiani almeno 2 milioni di turisti: secondo l’organizzazione lo ‘sciopero’ causerebbe un notevole ‘danno’ all’erario, a causa dei mancati introiti.

Stei da isrispress.it