Affonda nave da crociera nel Volga quasi cento morti

Tragedia in Russia, affonda nave nel Volga, si temono 100 morti
A bordo della Bulgaria c’erano 182 persone, tratte in salvo 82. La nave costruita nel 1955 in Cecoslovacchia
E’ di un morto e 97 dispersi il bilancio provvisorio del naufragio di una nave da crociera con 182 persone sul fiume Volga, nella repubblica russa di Tatarstan. Lo riferisce il ministero delle Situazioni di emergenza russo.

“L’imbarcazione Arabella, che navigava nella zona, ha tratto in salvo 82 persone, due sono state ricoverate, una è morta. Disperse 97 persone”, ha detto una fonte del ministero.

La nave Bulgaria è colata a picco in un bacino del Volga al largo del villaggio di Siukeievo, a circa 80 chilometri a sud di Kazan, capitale del Tatarstan, a 800 chilometri a est di Mosca.

L’Arabella, presente sul posto al momento dell’incidente, ha tratto in salvo una parte dei passeggeri. La nave è affondata a circa tre chilometri dalla riva, in un tratto di fiume profondo venti metri.

Secondo il canale tv Russia 24, la Bulgaria era stata costruita nel 1955 in Cecoslovacchia.

da tmnews.it

Leave a Reply