Abruzzoinnovatur polo per l’innovazione del turismo

Turismo: nasce Abruzzoinnovatur
Il Polo per l’Innovazione del Turismo rappresenta la vera svolta dell’industria turistica abruzzese, in un momento in cui e’ necessario puntare allo sviluppo di tale settore per il bene futuro della nostra regione”.
Lo ha detto il vice presidente della Regione, Alfredo Castiglione, questa mattina, a Castel Di Sangro, in occasione della presentazione del Polo di Innovazione per il Turismo, Abruzzoinnovatur. “Si palesa, infatti, – ha proseguito – attraverso tale nuova organizzazione, un cambio culturale che denota come si e’ riusciti a comprendere che, solo lavorando in sinergia, si possa arrivare a dare vita ad una iniziativa concreta fatta da 40 aziende. Aziende che vogliano dialogare tra loro per puntare verso un nuovo modo di intendere il turismo, come luogo dove si possa procedere in modo virtuoso con un sistema efficiente di collaborazione tra Pubblico e Privato. E’ una iniziativa che mette in luce la maturita’ raggiunta dagli operatori turistici, e il Consorzio non e’ un Ente erogatore, ma facilitatore dei processi di sviluppo settoriali. E, anche per questo, mi auguro che il numero di aziende che vi aderiscano sia sempre in aumento. Penso che l’attivita’ turistica, in Abruzzo, abbia uno strumento nel Polo di riferimento, che gli permetta di guardare a progetti molto ambiziosi, superando di fatto la politica votata solo al chiedere, alla politica del fare, scoprendo una nuova identita’ turistica. E’ certamente il primo Polo di Innovazione Turistica in Italia, ed e’ la prima volta che Imprese Turistiche possono accedere ai fondi strutturali del FESR. E il fattore strategico che dovra’ caratterizzare il settore turistico risiedera’ certamente nel processo continuo di innovazione che dovra’ caratterizzarlo, per porlo ai livelli di eccellenza che i mercati nazionali ed internazionali richiedono.
Parlare di innovazione nel settore turistico significa guardare alla organizzazione e al commerciale; significa lavorare per costruire un sistema turistico locale ben strutturato, mettendo in rete le eccellenze del nostro territorio e cercando di tirare, dentro questo processo di crescita, tutte le esperienze di imprese del Settore Turistico. Un percorso da fare insieme al territorio attraverso l’interlocuzione necessaria e continua con i Parchi, le Riserve, le Camere di Commercio, le Associazioni di categoria e gli enti locali regionali. Il perdurare di una crisi che insieme dobbiamo superare, ci fa capire che c’e’ bisogno di introdurre l’elemento della innovazione per aumentare la nostra competitivita’, perche’ occorre comprendere che e’ necessario investire nella ‘Economia della Conoscenza’ e per fare questo bisogna strutturarsi meglio come sistema produttivo, per arrivare nel tempo ad un unico prodotto tra costa, collina e montagna che si chiama sistema Abruzzo. Un sistema che l’attuale Governo regionale – ha concluso Castiglione – sta ridisegnando e che vede il protagonismo delle imprese votate all’innovazione come elemento portante”.

da Abruzzo24ore.tv

Leave a Reply